Istanze di rimborso di acconti su Imposte: i 48 mesi decorrono dalle date dei versamenti se in quel momento non erano dovuti

Istanze di rimborso di acconti su Imposte: i 48 mesi decorrono dalle date dei versamenti se in quel momento non erano dovuti

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 1 ad un’istanza di Consulenza giuridica, diffusa il 4 ottobre 2018, ha chiarito che il dies a quo da cui far decorrere il termine di 48 mesi entro cui presentare Istanza di rimborso di acconti su Imposte è da individuare nel giorno dei singoli versamenti in acconto qualora questi, già al momento dell’effettuazione, risultino non dovuti ovvero non dovuti in quella misura.

Ai sensi dell’art. 38 del Dpr. n. 602/1973, “il soggetto che ha effettuato il versamento diretto può presentare […] istanza di rimborso, entro il termine di decadenza di 48 mesi

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Pcc”: disponibile la funzione per la ridefinizione dei crediti commerciali

Con un Comunicato pubblicato il 19 novembre 2014 sul portale “Piattaforma certificazioni crediti”, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha

“Split payment” Professionisti: dopo l’abolizione un Ente Parco può accettare solo fatture ad esigibilità immediata?

Il quesito: “Il Dl. n. 87/2018 che abolisce la ‘scissione dei pagamenti’ per le fatture dei Professionisti dal 14 luglio

Spesa per il personale: il parere della Corte Liguria sui limiti posti al conferimento degli incarichi dirigenziali ex art. 110

Nella Delibera n. 87 del 4 ottobre 2016 della Corte dei conti Liguria, un Sindaco ha chiesto un parere sulla

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.