Istat: al via il Censimento della popolazione e delle abitazioni per l’anno 2019

Istat: al via il Censimento della popolazione e delle abitazioni per l’anno 2019

L’Istat, con il Comunicato 2 ottobre 2019, pubblicato sul proprio sito istituzionale, rende noto l’avvio della seconda edizione del “Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni”, volto a fornire dati statistici sulle principali caratteristiche socio-economiche della popolazione dimorante abitualmente in Italia.

Quest’anno sarà caratterizzata da una riduzione dei costi per i rilevamenti (circa il 50% in meno), un minor onere di compilazione a carico delle famiglie e una maggior precisione e aggiornamento delle informazioni raccolte per ciascun territorio.

L’Istat ha avviato la spedizione delle informative alle famiglie coinvolte nel test campione, consentendo di rispondere al Censimento dal 7 ottobre 2019 al 20 dicembre 2019. La partecipazione è un obbligo di legge e, pertanto, in caso di mancata adesione al censimento, sono previste sanzioni amministrative.

Il nuovo “Censimento permanente della popolazione e delle abitazioni”, a cadenza annuale e non più decennale, è stato inaugurato lo scorso ottobre 2018 ed ha registrato un’alta partecipazione con oltre il 92% di famiglie aderenti all’iniziativa statistica. A differenza delle passate tornate censuarie, non coinvolge più tutte le famiglie nello stesso momento ma solo un campione anno dopo anno, per un totale di circa un milione e quattrocentomila famiglie, in oltre 2.800 Comuni in tutta Italia.


Related Articles

“Smart city”: al via il primo Programma di intervento Mise per lo sviluppo di progetti innovativi pubblico-privati

Con un Comunicato pubblicato il 10 marzo 2016 sul proprio sito istituzionale, il Ministero dello Sviluppo economico ha annunciato l’avvio

“Piani razionalizzazione partecipate”: arriva la proroga al 30 novembre 2017 per la dichiarazione degli esuberi da parte delle Società controllate

Slitta al 30 novembre 2017 il termine ultimo per predisporre la dichiarazione degli esuberi da parte delle Società partecipate, da

La convocazione della Giunta comunale non è oggetto di accertamento della Corte dei conti

Nella Sentenza n. 187 del 26 settembre 2017 della Corte dei conti Emilia Romagna, una Procura regionale citava in giudizio

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.