Iva agevolata: è configurabile come “uso domestico” quello effettuato nelle Scuole e negli Uffici, vista la permanenza stabile e duratura all’interno di tali strutture?

Iva agevolata: è configurabile come “uso domestico” quello effettuato nelle Scuole e negli Uffici, vista la permanenza stabile e duratura all’interno di tali strutture?

Il quesito:

Richiamando la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 21/E del 2008, nella quale è stato affermato che ‘a tal fine, più precisamente, occorre che la permanenza all’interno della struttura collettiva si realizzi in modo stabile e duraturo nel tempo, venendosi la ‘abitazione collettiva’ a sostituirsi, in definitiva, in tutto o in parte alla ‘abitazione personale’, vorremmo sapere se ‘l’uso domestico’ è configurabile anche all’interno delle Scuole e degli Uffici pubblici, in cui in effetti vi è una permanenza stabile e duratura, e quindi, trattandosi di immobili ad uso istituzionale, sia possibile richiedere l’applicazione dell’Iva

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Invio telematico delle Dichiarazioni fiscali da parte di Intermediari: un chiarimento sui presupposti per ottenere l’abilitazione

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta n. 79 del 7 febbraio 2022, ha fornito chiarimenti in ordine ai presupposti per

“Durc on line”: nuovi chiarimenti Inps sulle verifiche di regolarità contributiva

Con il Messaggio n. 1703 del 21 aprile 2020, l’Inps è tornata sul tema dei Documenti unici attestanti la regolarità

“Tia/1”: per la Cassazione non è assoggettabile ad Iva

Nella Sentenza n. 9612 del 5 aprile 2019 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità osservano che la produzione