Iva: aliquota ordinaria sulle forniture energetiche per il funzionamento delle parti comuni dei condomini

Iva: aliquota ordinaria sulle forniture energetiche per il funzionamento delle parti comuni dei condomini

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di consulenza giuridica n. 3 del 4 dicembre 2018, ha fornito chiarimenti in merito alla fornitura di energia elettrica per il funzionamento delle parti comuni dei condomini, specificando che l’aliquota Iva agevolata del 10% ai sensi del n. 103), della Tabella A, Parte III, allegata al Dpr. n. 633/1972, non può essere applicata su tali parti in quanto per esse non vale l’uso domestico-residenziale.

Tale norma prevede fra l’altro l’applicazione dell’aliquota Iva 10% alla fornitura di “energia elettrica per uso domestico”. Al riguardo, occorre innanzitutto far riferimento alla Circolare n. 273/E

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Tusp”: la definizione dell’attività prevalente ex art. 16 nelle Società capogruppo “in house”

Viene esaminata in questa sede la questione attinente il rilievo che può avere il fatturato generato dalla Società controllata sulla

Dissesto idrogeologico: entrano nella fase operativa 33 interventi per 654 milioni

Con una Nota di Palazzo Chigi, diffusa il 2 novembre 2015, è stato reso noto che questa mattina l’Esecutivo siglerà

Contratti di concessione: è corretto stampare e archiviare in forma cartacea dati nativi digitali come le visure camerali?

Il testo del quesito: “Mi occupo della stipula dei contratti di concessione per il mio Ente. Ad oggi stipulo contratti

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.