Iva: esente l’attività socio-educativa svolta nelle “agri-comunità” dalle “fattorie didattiche” e dalle “fattorie sociali”

Iva: esente l’attività socio-educativa svolta nelle “agri-comunità” dalle “fattorie didattiche” e dalle “fattorie sociali”

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 77/E del 16 ottobre 2018, ha fornito chiarimenti in merito al trattamento fiscale, ai fini dell’Iva, delle prestazioni socio-educative svolte, nei confronti di un Comune, da parte di una Azienda agricola che risulta iscritta nei Registri regionali delle “Fattorie didattiche”, in quello delle “Fattorie sociali” e nel Registro delle Comunità per minori, nonché nel Sistema informativo minori accolti (“Sim”) del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali.

Tale Comunità attua un modello peculiare di accoglienza teso a valorizzare ai fini della riabilitazione l’aspetto ambientale. Per cui la

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ici: l’Architetto può difendere il contribuente in determinate controversie

Nella Sentenza n. 7179/64/2014 della Ctr Lombardia, i Giudici osservano che l’art. 12, del Dlgs. n. 546/92, statuisce che l’Architetto

Revisori Enti Locali: arriva l’ottavo Decreto di modifica dell’Elenco 2018

Arriva a breve distanza dalla precedente (quella disposta con Dm. 5 ottobre 2018), l’ottava integrazione dell’Elenco dei Revisori degli Enti

Rispetto tempi pagamento quale principio fondamentale di coordinamento della finanza pubblica: le norme introdotte dalla Manovra

Anticipazione di liquidità La Manovra di bilancio 2019 punta il dito sul potenziamento degli strumenti di riduzione dei tempi di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.