Iva: la cessione di un immobile da parte di un Comune è qualificabile come rilevante solo se avviene nell’ambito di una gestione predefinita

Iva: la cessione di un immobile da parte di un Comune è qualificabile come rilevante solo se avviene nell’ambito di una gestione predefinita

Corte di Cassazione – Sentenza Sezione 5 n. 16534 del 13 giugno 2017

 

Nel caso in cui un Comune ponga in essere meri atti di disposizione del proprio patrimonio e successivamente lo ceda a terzi, l’operazione di cessione non può essere assoggettata ad Iva ma sconta l’Imposta di registro proporzionale, per mancanza del requisito soggettivo Iva in capo al Comune, ai sensi dell’art. 4 del Dpr. n. 633/72.

E’ quanto sancito dalla Corte di Cassazione con Sentenza n. 16534 del 13 giugno 2017, pubblicata lo scorso 5 luglio 2017, di condanna in solido di un importante Comune

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: la formula errata di calcolo dell’offerta economica non può essere modificata dalla Commissione

Quando il bando preveda una formula di calcolo del punteggio per l’offerta economica errata, l’Amministrazione non può che procedere a

Ambiente: in G.U. il “Decreto Salva Ilva”, con novità anche in materia di rifiuti

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 153 del 4 luglio 2015 il Dl. 4 luglio 2015, n. 92, recante “Misure

Fatturazione elettronica: il 1° gennaio 2019 il “debutto” anche tra privati

Dopo la fattura elettronica verso la P.A., il 1° gennaio 2019 è la volta della fattura tra privati. L’obbligo è