Iva: non è consentita l’emissione di nota di credito a seguito di addebito per rivalsa ex art. 60 del Dpr. n. 633/1972 rimasto infruttuoso

Iva: non è consentita l’emissione di nota di credito a seguito di addebito per rivalsa ex art. 60 del Dpr. n. 633/1972 rimasto infruttuoso

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 219 del 20 luglio 2020, ha fornito chiarimenti in ordine all’art. 60, ultimo comma, del Dpr. n. 633/1972, circa il recupero dell’Iva addebitata a titolo di rivalsa.

In particolare, è stato chiesto se possano essere emesse le note di variazione in diminuzione ex art. 26, comma 2, del Dpr. n. 633/72, previste nell’ipotesi di procedura esecutiva rivelatasi infruttuosa e, possa conseguentemente esercitarsi il diritto a detrazione dell’Iva addebitata in rivalsa e non incassata.

L’Agenzia ha ricordato che il citato art. 60 prevede che “il contribuente ha diritto di rivalersi

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Fabbisogni standard”: nuovo aggiornamento della lista dei Comuni inadempienti alla compilazione dei Questionari Sose

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, con il Comunicato 2 maggio 2017 ha pubblicato un nuovo aggiornamento

Servizio postale universale: Corte di Giustizia chiamata ad esprimersi sulla revisione della disciplina

Con l’Ordinanza n. 4882 del 29 aprile 2016, il Tar Lazio si è pronunciato in merito al ricorso contro l’Autorità

Appalto di lavori sotto la soglia comunitaria: oneri di pubblicità

Nel Parere n. 55 del 22 aprile 2015, l’Anac afferma che in una procedura di affidamento di lavori sotto soglia

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.