Iva: non è estendibile l’aliquota Iva del 4% all’acquisto della stazione di ricarica di un’auto elettrica

Iva: non è estendibile l’aliquota Iva del 4% all’acquisto della stazione di ricarica di un’auto elettrica

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 334 del 10 settembre 2020, ha fornito precisazioni in merito all’applicabilità dell’aliquota Iva del 4% all’acquisto di una stazione di ricarica per auto elettrica.

Il contribuente istante ha acquistato una automobile elettrica usufruendo dell’applicazione dell’aliquota Iva agevolata al 4%, ai sensi dell’art. 53-bis del Dl. n. 124/2019, convertito con modificazioni dalle Legge n. 157/2019. Tale norma ha modificato, fra l’altro, il n. 31) della Tabella A, Parte II, allegata al Dpr. n. 633/1972, inserendo, tra i beni e servizi soggetti all’aliquota del 4%, anche gli autoveicoli con motore elettrico

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Privacy: le indicazioni del Garante sulla figura del Responsabile della protezione dei dati personali

Il Garante per la protezione dei dati personali ha predisposto una versione aggiornata della scheda informativa sulla figura del Responsabile

Verifica pagamenti sopra i 5.000 Euro: come procedere in caso di importi inferiori liquidati con un unico mandato e per i contributi?

Il quesito: “Con riferimento alle utenze, le bollette delle varie sedi comunali – di importi anche irrisori – queste vengono

Comune nato da fusione: limite spesa personale è dato dalla somma della spesa media sostenuta da ciascun Ente nel triennio pre-fusione

Nella Delibera n. 1 del 17 gennaio 2018 della Corte dei conti Piemonte, viene chiesto un parere sui criteri di

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.