Iva: nuovi chiarimenti sulla dicotomia fiscale contributi-corrispettivi, confermativi delle posizioni già assunte

Iva: nuovi chiarimenti sulla dicotomia fiscale contributi-corrispettivi, confermativi delle posizioni già assunte

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 188 del 15 giugno 2020, ha fornito nuovi chiarimenti sul trattamento fiscale trattamento dei contributi percepiti da soggetti terzi (nella fattispecie, contributi europei di cui al Regolamento UE n. 1291/2013) per l’acquisto di beni e servizi.

L’Agenzia ha ricordato preliminarmente che la normativa comunitaria, come interpretata dalla Corte di Giustizia, definisce l’ambito oggettivo di rilevanza di un’operazione ai fini Iva.

Nel dettaglio, secondo costante giurisprudenza della Corte di Giustizia, “… una prestazione di servizi è effettuata a titolo oneroso, ai sensi dell’art. 2, paragrafo 1, della Direttiva 2006/112/CE, e configura

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Fondo di solidarietà comunale 2016”: in G.U. le rettifiche degli importi determinate a seguito delle verifiche dei gettiti Imu e Tasi

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 82 del 7 aprile 2017 il Decreto 3 aprile 2017, emanato dal Ministero dell’Interno

“Def 2019”: alcuni tratti salienti con particolare riferimento agli Enti Locali

Il ciclo della programmazione statale Si ricorderà che, al momento, nel nostro Paese sono 4 i basilari e indispensabili documenti

“Reddito di cittadinanza”: al via la “fase 2” che prevede l’obbligo di “lavorare” per i Comuni attraverso i “Puc”

Con la pubblicazione sulla G.U. n. 5 dell’8 gennaio 2020 del Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.