Iva: qual è l’aliquota da applicare ai pasti consumati attraverso il Servizio sostitutivo della mensa dei dipendenti?

di Francesco Vegni

Il testo del quesito:
“Il Comune offre al personale dipendente il Servizio sostitutivo di mensa aziendale tramite convenzioni stipulate con bar e trattorie. E’ corretto che il fornitore applichi in fattura l’Iva al 4% (n. 37, Tabella A, Parte II, Dpr. n. 633/72) ? Ci si chiede perché alcuni fatturino al 4% ed altri al 10% ?”.

La risposta dei ns. esperti.
In merito al quesito sopra esposto, rimarchiamo che la ragione della disomogeneità nelle aliquote applicate è che alcuni fornitori applicano il n. 121) della Tabella A, Parte III, allegata al Dpr. n. 633/72, mentre altri il n. 37) della Tabella A, Parte II.
Questo perché la prima norma è la generica somministrazione di alimenti e bevande in base anche a contratti di appalto, la seconda è riferita più specificamente alle mense aziendali, anche in base a convenzioni o contratti di appalto.
Nel caso di specie, è da ritenersi corretta la seconda impostazione (Iva ad aliquota 4%), laddove il pubblico esercizio sia munito di licenza e di appositi locali o spazi destinati a fungere anche come “mensa esterna per le imprese” (es. trattorie, ristoranti, ma in alcuni casi anche bar, se attrezzati in tal senso, vedi Circolare Mef n. 326/97, Par. 2.2.3), altrimenti prudenzialmente è preferibile applicare l’Iva ad aliquota 10%.
Dipende quindi sempre dalla verifica del tipo di locale, ma tendenzialmente è possibile applicare il 4%, presumendo che i dipendenti consumino i pasti in locali attrezzati.


Tags assigned to this article:
aliquotaIVAmensa

Related Articles

Iva: istituito il codice-tributo per il versamento parziale di somme dovute a seguito di avvisi bonari

Con la Risoluzione n. 58/E del 9 maggio 2017, l’Agenzia delle Entrate ha istituito il codice-tributo per il versamento di

Modello “F24”: aggiornate Tabelle codici – tributo

L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il 21 ottobre 2015 una nuova versione delle Tabelle dei codici-tributo per il Modello

Eredi del Professionista defunto: possibile mantenere aperta la Partita Iva anche oltre 6 mesi al fine di fatturare o incassare crediti verso P.A.

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 34/E dell’11 marzo 2019, ha fornito chiarimenti in merito alla gestione, da parte

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.