Iva: ribadito il riconoscimento dell’eccedenza d’imposta anche in assenza della Dichiarazione annuale, qualora se ne dimostri l’esistenza

Iva: ribadito il riconoscimento dell’eccedenza d’imposta anche in assenza della Dichiarazione annuale, qualora se ne dimostri l’esistenza

Corte di Cassazione – Ordinanza 28 gennaio 2021, n. 1890

Ribadito il riconoscimento del diritto a recuperare l’Iva addebitata in rivalsa e versata anche in assenza della Dichiarazione annuale, qualora il soggetto interessato se ne dimostri l’esistenza. E’ quanto sancito dalla Corte di Cassazione, con l’Ordinanza in commento n. 1890 del 28 gennaio 2021.

In verità, la questione era stata già affrontata e decisa dalle Sezioni unite della Corte di Cassazione (Sentenza n. 17757/2016) che, in conformità agli assunti della stessa Corte di Giustizia dell’Unione Europea, hanno fissato il Principio secondo cui “la neutralità dell’Imposizione armonizzata sul valore aggiunto

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Iva sui buoni pasto: un chiarimento sul regime da applicare nei rapporti tra Società e datori di lavoro e tra somministratori e Società

L’Agenzia delle Entrate, con la Risoluzione n. 75/E del 1° dicembre 2020, ha fornito chiarimenti in merito al trattamento Iva

Gli appalti sottosoglia dopo il Dl. “Semplificazioni”: le considerazioni di Anac in attesa della conversione in legge

A seguito dell’entrata in vigore del Dl. n. 76/20 (“Semplificazioni”), il mondo degli appalti è stato nuovamente inciso da talune

Compensazioni Sieg: entro il 31 marzo 2016 gli Enti Locali sono tenuti a inviare i dati relativi al biennio 2014-2015

In applicazione della “Legge comunitaria 2014”, è stato pubblicato sulla G.U. n. 13 del 18 gennaio 2016 il Dpcm. 5

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.