Iva: risulta indetraibile l’Iva fatturata in eccesso dal fornitore prima della novità normativa introdotta dalla “Legge di Stabilità 2018”

Iva: risulta indetraibile l’Iva fatturata in eccesso dal fornitore prima della novità normativa introdotta dalla “Legge di Stabilità 2018”

Corte di Cassazione – Sezione Civile, Sezione V – Sentenza n. 24001 del 23 maggio 2018

La previsione di cui all’art. 6, comma 6, del Dlgs. n. 471/1997, introdotta dall’art. 1, comma 935, della Legge n. 205/2017, nella parte in cui prevede che, in caso di applicazione dell’Iva in misura superiore a quella effettiva, erroneamente assolta dal cedente o prestatore, resta fermo il diritto del cessionario o committente alla detrazione, ai sensi degli artt. 19 e seguenti, del Dpr. n. 633/1972, “non ha efficacia retroattiva né può ad essa riconoscersi valore di norma interpretativa”.

E’ quanto sancito dalla

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Sostituto d’imposta: istituito il nuovo codice-tributo per il versamento delle ritenute sui redditi da lavoro dipendente e assimilati

Con la Risoluzione n. 13 del 17 marzo 2016, l’Agenzia delle Entrate ha razionalizzato e ridenominato alcuni codici-tributo per i

Ricevute fiscali: come procedere in caso di rottura del registratore di cassa del Museo comunale?

Il testo del quesito: “Si è verificata la rottura del registratore di cassa della biglietteria del Museo. In attesa della

Turn over: l’utilizzo dei residui del triennio precedente è possibile anche per gli Enti non soggetti al Patto

Nella Delibera n. 15 del 13 gennaio 2016 della Corte dei conti Veneto, viene chiesto se un Ente non soggetto

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.