Iva: si applica l’aliquota ridotta solo ai consumatori finali di bevande in capsule o cialde

Iva: si applica l’aliquota ridotta solo ai consumatori finali di bevande in capsule o cialde

Con la Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n. 103/E del 17 novembre 2016, concernente l’interpretazione del n. 121, della Tabella “A”, Parte III, allegata al Dpr. n. 633/72, sono stati chiesti chiarimenti in ordine alla corretta aliquota Iva da applicare nei casi di somministrazioni di alimenti o bevande tramite distributori automatici a capsule o cialde effettuate nei confronti, sia di soggetti che in qualità di “consumatori finali”, acquistano e “trasformano” le capsule/cialde in bevande, che di soggetti privati che acquistano le capsule/cialde in un momento successivo rispetto a quello in cui viene loro dato a

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Vice-Presidente di un Consorzio: non sempre può essere Pubblico Ufficiale

Nella Sentenza n. 55382 del 12 dicembre 2017 della Corte di Cassazione, il Vice-Presidente di un Consorzio a capitale interamente

Società “in house”: competenza del Giudice ordinario sull’azione di responsabilità promossa nei confronti di Amministratori e Sindaci

La Sentenza della Cassazione, Sezioni Unite, n. 22406 del 13 settembre 2018, rappresenta un passaggio giurisprudenziale più importante di quanto

Regime fiscale di Professionisti ed Imprese di piccole dimensioni: le modifiche previste nel testo della “Manovra finanziaria 2016”

L’art. 8 del “Ddl. stabilità 2016” modifica il regime fiscale agevolato per persone fisiche esercenti attività d’impresa, arti e professioni,