La giornata parlamentare – 10 dicembre

La giornata parlamentare – 10 dicembre

L’Aula del Senato

L’aula del Senato tornerà a riunirsi oggi alle 17 per le comunicazioni della Presidente Maria Elisabetta Alberti Casellati sul contenuto del disegno di legge di bilancio approvato sabato scorsi in prima lettura dalla Camera. A seguire l’Assemblea di Palazzo Madama si confronterà sul ddl anticorruzione e sulla proposta di ratifica della convenzione di Faro sul patrimonio culturale. Mercoledì alle 15.30 ascolterà le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte in vista del Consiglio europeo del 13 e 14 dicembre 2018.

Le Commissioni del Senato

Nell’arco della settimana tutte le Commissioni permanenti, ad eccezione della Bilancio, esamineranno i pareri sulla manovra economica in sede consultiva. Inoltre la Affari Costituzionali si confronterà sul ddl per la riduzione del numero dei parlamentari e, in sede congiunta con la Politiche dell’Unione Europea, esaminerà l’Atto europeo relativo all’elezione dei membri del Parlamento europeo a suffragio universale diretto. La Giustizia si confronterà sullo schema di decreto legislativo sul codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

Alle 19 di mercoledì, le Commissione Esteri di Camera e Senato ascolteranno il Ministro degli affari esteri e della cooperazione internazionale Enzo Moavero Milanesi sui risultati della Presidenza italiana dell’OSCE. La Commissione Difesa, in sede riunita con la Esteri, esaminerà la relazione sulle missioni internazionali e il documento per la partecipazione dell’Italia a ulteriori missioni internazionali.

La Commissione Bilancio inizierà l’esame del disegno di legge di bilanciodi previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e di bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021. L’obiettivo della maggioranza è di riuscire a concludere entro martedì 18. La manovra, che con ogni probabilità sarà profondamente modificata per evitare l’avvio della procedura d’infrazione da parte della Commissione Europea per debito eccessivo, dovrà poi tornare alla Camera per la terza e ultima lettura entro la pausa natalizia.

La Finanze esaminerà l’Atto europeo sulla copertura minima delle perdite sulle esposizioni deteriorate. La Commissione Industria ascolterà i rappresentanti di Ricerca sul Sistema Energetico (RSE) sull’affare assegnato sul sostegno alle attività produttive mediante l’impiego di sistemi di generazione, accumulo e autoconsumo di energia elettrica. A seguire si confronterà sullo schema di decreto legislativo in materia di marchi d’impresa e sul regolamento sul marchio comunitario, sullo schema di decreto legislativo sul tribunale unificato dei brevetti e sullo schema di decreto legislativo sugli apparecchi che bruciano carburanti gassosi. La Territorio proseguirà l’esame sulla normativa sui nitrati di origine agricola.

L’Aula della Camera

Secondo il calendario dei lavori, l’Assemblea della Camera si confronterà sulle mozioni sul contrasto della violenza neofascista e neonazista, su quelle relative alla tutela dei prodotti agroalimentari italiani propri della dieta mediterranea, con particolare riferimento a una proposta di risoluzione in discussione presso l’Assemblea generale dell’ONU in materia di nutrizione e salute, sulla proposta di legge per la promozione dell’attività fisica e dell’educazione motoria nella scuola primaria e su quella per la produzione agricola e agroalimentare e dell’acquacoltura ottenuta con metodo biologico.

Domani alle 10 ascolterà le comunicazioni del Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte in vista del Consiglio europeo del 13 e 14 dicembre, mentre mercoledì a partire dalle16 inizierà l’esame del decreto fiscale. Come di consueto mercoledì alle 15 saranno svolte le interrogazioni a risposta immediata.

Le Commissioni della Camera

La Commissione Affari costituzionali esaminerà la proposta di legge d’iniziativa popolare in materia d’iniziativa legislativa popolare. In sede congiunta con la Politiche dell’Unione Europea, esaminerà l’Atto europeo relativo all’elezione dei membri del Parlamento europeo a suffragio universale diretto. La Giustizia esaminerà lo schema di decreto legislativo sul codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, la pdl voto di scambio politico-mafioso, quella sulla legittima difesa e quella di delega al Governo per la riforma delle discipline della crisi d’impresa e dell’insolvenza.

La Commissione Difesa, in sede riunita con la Esteri, esaminerà la relazione sulle missioni internazionali e il documento per la partecipazione dell’Italia a ulteriori missioni internazionali. La Finanze concluderà l’esame del decreto fiscale e si confronterà sulla proposta per l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario.

La Ambiente proseguirà il ciclo di audizioni sulla proposta di legge per la gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acque. Giovedì ascolterà le comunicazioni del Presidente sul rapporto per il 2018 relativo all’impatto delle detrazioni fiscali per il recupero e la ristrutturazione edilizia e la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio nonché del cosiddetto bonus verde.

La Trasporti svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle nuove tecnologie delle telecomunicazioni, con particolare riguardo alla transizione verso il 5G ed alla gestione dei big data. A seguire si confronterà sulla pdl per le modifiche al codice della strada. La Attività produttive esaminerà lo schema di decreto legislativo in materia di marchi d’impresa e lo schema di decreto legislativo sugli apparecchi che bruciano carburanti gassosi. Mercoledì alle 15 ascolterà il Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio Giancarlo Giorgettisulle politiche relative ai programmi spaziali e aerospaziali.

La Lavoro svolgerà diverse audizioni sulle pdl relative all’ordinamento e la struttura organizzativa dell’Istituto nazionale della previdenza sociale e dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro. La Affari Sociali proseguirà l’esame della proposta di legge per l’istituzione e disciplina della Rete nazionale dei registri dei tumori e di quella sulla trasparenza dei rapporti tra le imprese produttrici, i soggetti che operano nel settore della salute e le organizzazioni sanitarie. In sede riunita con la Agricoltura, esaminerà le risoluzioni sulle iniziative concernenti i prodotti derivati dalla cannabis sativa. Infine la Commissione Agricoltura esaminerà e svolgerà alcune audizioni sulla marchiatura delle uova, e dibatterà sullo schema di decreto ministeriale concernente gli agrumeti caratteristici.

 

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

Nomos

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali spa.
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati


Related Articles

La settimana parlamentare – 20 febbraio 2020

Renzi e Conte allo scontro finale. IV rilancia la mozione di sfiducia a Bonafede Giuseppe Conte è pronto e a breve

La giornata parlamentare del 31 luglio 2020

Il Senato dà il via libera: Salvini sarà processato Il Senato manda a processo Matteo Salvini, per la seconda volta in

La giornata parlamentare del 16 febbraio 2021

La maggioranza inizia una difficile collaborazione. Salvini vede Zingaretti Non dura quarantott’ore l’appello ai Ministri a parlare solo con i

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.