La giornata parlamentare – 26 novembre

La giornata parlamentare – 26 novembre

L’Aula del Senato

L’aula del Senato tornerà a riunirsi domani alle 9 per confrontarsi sul decreto fiscale, già approvato dalla Camera. A seguire si confronterà sulla legge europea 2018, sulla relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione Europea per l’anno 2018 e su quella per il 2017, e successivamente ascolterà le comunicazioni del Governo sulle decisioni in materia di bilancio. Come di consueto giovedì è previsto lo svolgimento delle interpellanze e interrogazioni e delle interrogazioni a risposta immediata.

Le Commissioni del Senato

Per quanto riguarda le Commissioni, nell’arco della settimana la Affari Costituzionali si confronterà e svolgerà alcune audizioni sul disegno di legge relativo alle disposizioni in materia di operazioni elettorali e dibatterà sul ddl per la riduzione del numero dei parlamentari. La Giustizia esaminerà il decreto anticorruzione, approvato la settimana scorsa dalla Camera, svolgerà alcune audizioni sul disegno di legge per l’affido dei minori e si confronterà sullo schema di decreto legislativo sul codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza. In sede riunta con l’Industria esaminerà il ddl sulla class action.

La Finanze si concluderà l’esame del decreto fiscale. La Commissione Lavori pubblici svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva sull’applicazione del codice dei contratti pubblici. Domani alle 8.30 proseguirà l’audizione del Presidente dell’Automobile Club d’Italia (ACI) sulle attività dell’Ente. La Commissione Agricoltura esaminerà l’Atto europeo sulle misure di tutela contro le pratiche commerciali sleali nella filiera alimentare.

La Commissione Industria proseguirà il ciclo di audizioni sulla produzione e vendita di pane e inizierà le prime audizioni sul ddl relativo alla normativa sul commercio equo e solidale. La Lavoro inizierà l’esame del decreto per la concretezza delle azioni delle pubbliche amministrazioni e la prevenzione dell’assenteismo. Sul medesimo atto svolgerà diverse audizioni tra cui quella del Garante per la protezione dei dati personali Antonello Soro prevista per domani mattina alle 8.15.

La Salute svolgerà alcune audizioni sul disegno di legge relativo alle disposizioni in materia di prevenzione vaccinale, sul ddl sulle disposizioni in favore delle persone affette da fibromialgia e sul ddl sulle disposizioni di corpo e tessuti post mortem. La Territorio proseguirà il ciclo di audizioni sulla normativa sui nitrati di origine agricola. La Politiche dell’Unione Europea concluderà l’esame della legge europea 2018, della relazione programmatica sulla partecipazione dell’Italia all’Unione Europea per l’anno 2018 e della relazione consuntiva sulla partecipazione dell’Italia all’Unione europea riferita all’anno 2017.

L’Aula della Camera

L’Assemblea della Camera nell’arco della settimana esaminerà il decreto sicurezza e immigrazione già approvato dal Senato. Come di consueto mercoledì alle 15 è previsto lo svolgimento delle interrogazioni a risposta immediata.

Le Commissioni della Camera

La Commissione Affari costituzionali si confronterà sulla proposta di nomina del professor Gian Carlo Blangiardo a Presidente dell’Istituto nazionale di statistica (ISTAT). La Giustizia esaminerà e svolgerà alcune audizioni sullo schema di decreto legislativo sul codice della crisi di impresa e dell’insolvenza.

La Commissione Bilancio proseguirà per tutta la settimana l’esame del disegno di legge di bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2019 e di bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021. L’obiettivo della maggioranza, forse un po’ ambizioso, è di licenziare il testo dalla Commissione entro sabato 1 dicembre. La manovra dovrebbe pertanto arrivare all’esame dell’Assemblea di Montecitorio lunedì 3 dicembre. A questo punto sembra certo che il Governo porrà la questione di fiducia così da guadagnare un po’ di tempo, che sarà comunque davvero poco visto che il Senato avrà meno di due settimane per esaminare il testo prima delle festività natalizie; tutto questo escludendo l’introduzione di possibili modifiche che renderebbero necessaria una terza lettura del testo alla Camera.

La Finanze esaminerà la proposta di legge per la semplificazione fiscale e quella per l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta sul sistema bancario e finanziario. La Ambiente proseguirà il ciclo di audizioni sulla proposta di legge per la gestione pubblica e partecipativa del ciclo integrale delle acque ed esaminerà, in sede riunita con la Attività Produttive, le risoluzioni per il recupero ambientale e lo sviluppo produttivo dell’area di Taranto. La Trasporti ascolterà i rappresentanti di Vodafone Italia nell’ambito dell’indagine conoscitiva sulle nuove tecnologie delle telecomunicazioni, con particolare riguardo alla transizione verso il 5G ed alla gestione dei big data.

La Attività produttive proseguirà il ciclo di audizioni sulla risoluzione per la riscossione degli oneri generali del sistema elettrico. La Lavoro si confronterà sulle risoluzione per il riconoscimento di benefici previdenziali in favore di lavoratori esposti all’amianto e sulla pdl relativa all’ordinamento e alla struttura organizzativa dell’Istituto nazionale della previdenza sociale e dell’Istituto nazionale per l’assicurazione contro gli infortuni sul lavoro.

La Affari Sociali proseguirà l’esame della proposta di legge sulla trasparenza dei rapporti tra le imprese produttrici, i soggetti che operano nel settore della salute e le Organizzazioni sanitarie, e si confronterà poi sulle risoluzioni per modificare i criteri di riparto del Fondo sanitario nazionale. La Commissione Agricoltura esaminerà la pdl per lo sviluppo e la competitività della produzione agricola e agroalimentare e dell’acquacoltura ottenuta con metodo biologico.

 

 

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

Nomos

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali spa.
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati

 


Related Articles

La giornata parlamentare – 26 settembre 2019

l Senato  Nella giornata di oggi l’aula del Senato non si riunirà. I lavori dell’Assemblea di palazzo Madama riprenderanno martedì prossimo alle

La settimana parlamentare – 7 maggio 2020

Conte tenta la carta della distensione con Iv, oggi vede i renziani Il Premier Giuseppe Conte avvia l’operazione distensione con Italia viva. Il

La Giornata Parlamentare del 4 luglio 2022

L’Aula del Senato L’Assemblea del Senato tornerà a riunirsi domani alle 16.30 per la discussione di diverse ratifiche di accordi internazionali, tra cui

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.