La giornata parlamentare del 21 ottobre 2020

La giornata parlamentare del 21 ottobre 2020

Salta la tregua con Conte, i Dem lo attaccano sul Mes

Giuseppe Conte e il Partito democratico tornano a scontrarsi sul Mes. La tensione si estende ad altri capitoli dell’azione di governo: i Dem attaccano Azzolina sul concorso per la scuola, il M5S chiede spiegazioni su Aspi, Nicola Zingaretti risponde a muso duro a Vincenzo Spadafora che critica l’azione di Vincenzo De Luca sul fronte Covid. Un clima tutt’altro che sereno, a far da cornice all’annunciata verifica di Governo, che certo non corrisponde all’atmosfera di collaborazione chiesta anche dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Il tavolo per il patto di legislatura sembra slittare alla seconda metà di novembre, visto il rinvio di una settimana, al 14 novembre, degli Stati generali del Movimento 5 Stelle. Ma nei partiti già tiene banco la possibilità che a quel tavolo si parta dai temi per arrivare a un rimpasto

Conte intanto si confronta con il primo ministro spagnolo Pedro Sanchez ed è al suo fianco, in una conferenza stampa che conferma la sintonia tra i governi di Roma e Madrid, che coglie l’assist del no di Sanchez al Mes per tornare sul tema, con parole che fanno trasalire i Dem per la seconda volta in quarantotto ore. Il presidente del Consiglio infatti non solo dice, come sostiene anche Enrico Letta, che il fondo Salva Stati va riformato così come il patto di stabilità, ma aggiunge che “prendere o no i prestiti non incide sulla nostra politica sanitaria, che non è legata al Mes perché l’abbiamo già definita nel Dpb e nella manovra”. Di più: “Il Mes non ha nulla a che vedere con le priorità politiche” da affrontare al tavolo per il patto di legislatura, “ma se qualcuno porrà il tema sul tavolo lo affronteremo”. Plaude Luigi Di Maio che si dice in sintonia con Conte. Di diverso avviso sembra però il ministro dell’economia Roberto Gualtieri e gran parte del Partito Democratico: quei fondi “servono alla sanità pubblica e perciò la risposta di Conte non convince”, osserva il vicesegretario Andrea Orlando, “Va valutato senza pregiudizi ideologici se non si ritiene praticabile questa strada. Se ne preferiscono altre, bisogna dire quali”. Il Mes è diventato terreno di scontro politico, oltre che una necessità per sostenere la sanità. Lo stesso Orlando aderisce a un intergruppo parlamentare “Mes subito” fondato da Iv con dentro Matteo Renzi, deputati del Misto e di Forza Italia tra cui Renato Brunetta, qualche ex M5S e anche un pentastellato come il deputato Giorgio Trizzino

Il centrodestra punta su Bertolaso a Roma e Veronesi a Milano

Il centrodestra è alla ricerca dei candidati migliori per le prossime amministrative. Dopo tre ore di vertice tra i leader, il comunicato congiunto parla di “venti nomi analizzati come possibili candidati per le principali città che andranno al voto in primavera”, e tra loro per la poltrona di sindaco di Roma sarebbe in pole position l’ex capo della Protezione Civile Guido Bertolaso. Per Milano si punta al via libera di Paolo Veronesi, figlio di Umberto, presidente della omonima Fondazione, e si parla anche di Sergio Dompè, noto imprenditore farmaceutico. Alla riunione, nello studio di Senatore del segretario leghista Matteo Salvini, erano presenti per Forza Italia Antonio Tajani e Licia Ronzulli, per Fratelli d’Italia Giorgia Meloni e Ignazio La Russa. La lista dei venti candidabili, ovviamente, rimane top secret, ma impazzano le indiscrezioni e il totosindaco. Molte fonti concordano nel dire che, come capita sempre, da qui alla fine della storia usciranno nomi di tutti i tipi, anche per coprire e tutelare le candidature serie. 

Tuttavia, al termine della riunione, è Matteo Salvini a dare qualche indicazione sul loro profilo: “Quasi tutti i nomi interpellati non hanno tessere di partito in tasca, certo sono di area antagonista alla sinistra. Sono tante donne e uomini del mondo dell’impresa, del volontariato, dell’università, e della sanità che si mettono a disposizione”. Sul tavolo, commenta Giorgia Meloni, “sono molte le proposte interessanti, ci vedremo di nuovo già in settimana”. Sulla stessa linea anche Silvio Berlusconi, collegato con la riunione via zoom: “Alle prossime elezioni amministrative il centrodestra intende mettere in campo personalità forti, capaci di vincere, ma soprattutto di dare un buongoverno alle grandi città, a partire dalla Capitale, e ai Comuni che andranno al voto”. Grandi manovre anche per il futuro presidente della Calabria: Matteo Salvini, prima della riunione di coalizione, ha incontrato i suoi sul territorio per fare il punto su come muoversi e anche qui ha chiesto di individuare liste di candidati di qualità, aprendo anche alle esperienze civiche; obiettivo è decidere entro fine mese, insieme all’alleanza. 

Al Senato

Nella giornata l’assemblea del Senato si riunirà alle 16.15 per l’informativa del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte sulle misure adottate per la nuova fase relativa all’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali esaminerà e svolgerà diverse audizioni sul decreto per la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19 e sul disegno di legge costituzionale sulla validità dei referendum per la fusione di Regioni o la creazione di nuove e per il distacco di Province e Comuni da una Regione e la loro aggregazione ad altra.  A seguire esaminerà il ddl per il riconoscimento dell’insularità, il ddl sulle statistiche in tema di violenza di genere e svolgerà alcune audizioni sul disegno di legge per consentire la diretta telematica sedute consigli comunali e provinciali. Con la Giustizia si confronterà sul ddl per la soppressione dei Tribunali delle acque pubbliche e sul disegno degno di legge relativo agli incarichi politici dei magistrati. La Giustizia svolgerà delle audizioni sulla legge delega per la riforma del processo civile e alcune sul ddl relativo alla malattia dei liberi professionisti.  

La Finanze, in sede deliberante, esaminerà il ddl sul recupero dei crediti in sofferenza e il ddl sulla tutela della proprietà immobiliare. A seguire si confronterà sul disegno di legge sull’imposta di registro sugli atti giudiziari e sul ddl relativo al rapporto di conto corrente. La Agricoltura proseguirà il ciclo di audizioni sull’affare assegnato relativo ai danni causati all’agricoltura dall’eccessiva presenza della fauna selvatica, esaminerà il ddl per la produzione artigianale di grappe e acquaviti e dibatterà l’affare assegnato sulle problematiche concernenti i consorzi di bonifica e di irrigazione. A seguire svolgerà alcune audizioni in relazione all’affare assegnato sui cambiamenti climatici in agricoltura e alcune sull’affare assegnato sulle problematiche riguardanti aspetti di mercato e tossicologici della filiera del grano duro. Effettuerà poi delle audizioni sulle problematiche inerenti alla crisi delle filiere agricole causate dall’emergenza da COVID-19, sul fenomeno della cosiddetta moria del kiwi e sulla valorizzazione della filiera produttiva del latte d’asina Italiano. 

La Attività produttive svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’affare assegnato sui sistemi di sostegno e di promozione dei servizi turistici e le filiere produttive associate alla valorizzazione del territorio.  

La Sanità si confronterà sul ddl d’istituzione di una Commissione d’inchiesta parlamentare sul SSN. Svolgerà poi delle audizioni sul ddl per incentivare l’esercizio fisico e sul ddl per la prevenzione delle malattie cardiovascolari. La Territorio svolgerà diverse audizioni sui disegni di legge per la rigenerazione urbana e giovedì alle 9.30 audirà il Sottosegretario per l’ambiente e la tutela del territorio e del mare Roberto Morassut sui siti di interesse nazionale (SIN) oggetto di procedure di bonifica.

Alla Camera

A causa dell’alto numero di deputati positivi al Covid-19, nell’arco della settimana l’Assemblea della Camera non effettuerà votazioni. Nella giornata di oggi quindi svolgerà alle 15.00 le interrogazioni a risposta immediata.

Per quanto riguarda le Commissioni, la Esteri, con l’Agricoltura, ascolterà il Direttore Generale della Food Agricoltural Organization (FAO) Qu Dongyu in merito all’iniziativa Food Coalition, per il contrasto agli effetti avversi della pandemia sui sistemi alimentari e sull’agricoltura. La Finanze svolgerà diverse audizioni sulla pdl relativa alle agevolazioni fiscali per favorire la diffusione dei veicoli alimentati ad energia elettrica. La Cultura, con la Lavoro, svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’indagine conoscitiva in materia di lavoro e previdenza nel settore dello spettacolo. La Ambiente ascolterà il Capo Dipartimento della Protezione Civile Angelo Borrelli sull’efficacia degli interventi in materia di difesa del suolo, anche alla luce dei recenti eventi metereologici avversi che hanno interessato il Nord Italia. La Lavoro ascolterà la Ministra del lavoro e delle politiche sociali Nunzia Catalfo nell’ambito dell’esame degli Atti dell’Unione europea per il sostegno all’occupazione giovanile. 


Nomos

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali S.p.a. .
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati.


Related Articles

La giornata parlamentare – 10 ottobre

Def, governo in agitazione: Salvini e Di Maio tirano dritto Con lo spread sopra i 300 e le borse in continua perdita

La giornata parlamentare del 28 ottobre 2020

Il Governo vara il decreto ristori, da metà novembre i primi pagamenti Un provvedimento doveroso messo in campo in tempi

La giornata parlamentare – 9 febbraio

Nel centrodestra duello infinito sulla leadership Ieri, in casa del centro destra sono arrivate due notizie che potrebbero aiutare la

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.