La giornata parlamentare del 4 novembre 2020

La giornata parlamentare del 4 novembre 2020

Conte ha firmato il Dpcm: nelle zone rosse è lockdown, coprifuoco dalle 22.00

Questa notte è stato firmato dal premier Giuseppe Conte l’atteso DPCM che, prendendo atto dell’evoluzione dell’emergenza sanitaria legata all’epidemia da Covid-19, vara nuove misure per contenere la diffusione del virus. Il sigillo finale alle nuove regole è giunto al termine della riunione tra Conte, i capidelegazione della maggioranza, il ministro per gli Affari Regionali Francesco Boccia e il sottosegretario alla presidenza della Presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. Oggi Conte dovrebbe tenere una conferenza stampa sull’argomento. Come già ampiamente anticipato, nel provvedimento sono presenti sia norme valide per tutto il territorio nazionale, sia altre a livello regionale: è stato quindi confermato lo stato di regime differenziato che divide la penisola in tre fasce di rischio. Tra le norme di livello nazionale, in vigore dal 5 novembre e fino al 3 dicembre, figurano: il coprifuoco, ovvero la limitazione della circolazione delle persone dalle 22, salvo autocertificazione per provare ragioni di lavoro necessità e salute; la chiusura dei musei e delle mostre; la didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, salvo attività di laboratorio in presenza; per le scuole elementari e medie e per i servizi all’infanzia attività in presenza ma con uso obbligatorio delle mascherine (salvo che per i bimbi al di sotto dei 6 anni); nelle giornate festive e prefestive saranno chiuse le medie e grandi strutture di vendita, ad eccezione delle farmacie, dei punti vendita di generi alimentari, delle tabaccherie e delle edicole.  

Per i trasporti pubblici sarà consentito un coefficiente di riempimento del 50% massimo. Inoltre bar e ristoranti dovranno chiudere alle 18.00 ma avranno la possibilità di restare aperti per il pranzo della domenica. Viene inoltre decretata la sospensione dello svolgimento delle prove preselettive e scritte delle procedure concorsuali pubbliche e private e di quelle di abilitazione all’esercizio delle professioni a esclusione dei casi in cui la valutazione dei candidati sia effettuata esclusivamente su basi curriculari ovvero in modalità telematica. Vengono, infine, chiusi i corner scommesse e giochi nei bar e nelle tabaccherie. Tra le poche differenze tra la bozza e la versione finale, i parrucchieri restano aperti anche nelle zone che rientrano nello scenario 4. Nelle Regioni che si collocano in uno scenario intermedio le misure adottate sono invece più stringenti: in particolare sarà vietato ogni spostamento, in entrata e in uscita, dalla Regione (salvo che per comprovate esigenze di lavoro, salute e urgenza). Sarà inoltre vietato ogni spostamento in un comune diverso da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute o per situazioni di necessità. In queste zone vengono inoltre sospese le attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, ad esclusione delle mense e del catering, con l’autorizzazione per tutti alle attività di ristorazione con consegna a domicilio. 

Nelle zone rosse il DPCM prevede infine, per almeno 15 giorni, lo stop a ogni spostamento in entrata e in uscita dalla Regione e anche all’interno del territorio stesso (sempre salvo necessità e urgenza). Vengono chiusi i negozi al dettaglio, tranne alimentari, farmacie, edicole; chiusi i mercati di generi non alimentari; viene interdetta l’attività di bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie: resta consentita la sola ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 22.00 la ristorazione con asporto. Vietate inoltre le attività sportive, anche se svolte all’aperto. Sarà invece consentito svolgere individualmente attività motoria (sport e passeggiate), ma sempre e solo in prossimità della propria abitazione, individualmente e nel rispetto rigoroso dei gesti-barriera. Assicurata infine l’attività scolastica in presenza per scuola dell’infanzia, elementare e prima media. 

L’Aula del Senato

Come stabilito dalla Conferenza dei Capigruppo nella giornata di oggi e per tutto il resto della settimana i lavori dell’Assemblea del Senato sono sospesi e riprenderanno martedì prossimo alle 16.30 con l’esame del decreto per la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19. 

Le Commissioni del Senato

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali proseguirà il confronto sul decreto per la proroga della dichiarazione dello stato di emergenza epidemiologica da COVID-19, sul ddl per l’indizione della giornata dei camici bianchi, e sulla proposta di legge costituzionale per la tutela costituzionale dell’ambiente. A seguire esaminerà il ddl sulle statistiche in tema di violenza di genere, il disegno di legge per consentire la diretta telematica sedute Consigli comunali e provinciali. La Giustizia esaminerà il ddl per la sospensione della decorrenza di termini relativi ad adempimenti a carico del libero professionista in caso di malattia o d’infortunio e, con la Esteri, la ratifica del Protocollo addizionale alla convenzione sulla criminalità informatica sul razzismo e sulla xenofobia. La Difesa svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’affare assegnato sui profili della sicurezza cibernetica attinenti la difesa nazionale. La Bilancio, in sede riunita con la Finanze, inizierà il confronto sul decreto per la tutela della salute e le misure di sostegno economico connesse all’emergenza COVID, il cosiddetto decreto ristoro. 

La Lavori Pubblici svolgerà alcune audizioni sull’affare assegnato relativo alle problematiche attinenti il volo da diporto o sportivo (VDS) e il volo turistico e ascolterà i rappresentanti sindacali sull’impianto funiviario di Savona. La Agricoltura effettuerà delle audizioni nell’ambito dell’esame dell’affare assegnato sui danni causati all’agricoltura dall’eccessiva presenza della fauna selvatica e sul ddl per lo sviluppo della piattaforma multifunzionale blockchain e l’applicazione dei servizi di tracciabilità e rintracciabilità ai prodotti agroalimentari. La Attività produttive svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’affare assegnato sui sistemi di sostegno e di promozione dei servizi turistici e le filiere produttive associate alla valorizzazione del territorio. La Sanità svolgerà poi delle audizioni sull’affare assegnato per il potenziamento e riqualificazione della medicina territoriale nell’epoca post Covid, e ascolterà la Fondazione GIMBE sul monitoraggio relativo all’evoluzione della situazione epidemiologica. La Territorio si confronterà sulla cosiddetta legge salva mare.

L’Aula della Camera

L’Aula della Camera tornerà a riunirsi alle 9.30 per l’esame della proposta di legge per la prevenzione e il contrasto della discriminazione e della violenza per motivi legati al sesso, al genere, all’orientamento sessuale e all’identità di genere. A seguire si confronterà sulle mozioni per la realizzazione del Ponte sullo stretto di Messina, nell’ambito di un più ampio programma di rilancio infrastrutturale ed economico; sulla proposta di legge per la disciplina, la promozione e la valorizzazione delle attività del settore florovivaistico; sulla proposta di legge per l’istituzione di una zona economica esclusiva oltre il limite esterno del mare territoriale e sulla relazione sull’emergenza epidemiologica Covid-19 e ciclo dei rifiuti, approvata dalla Commissione parlamentare d’inchiesta sulle attività illecite connesse al ciclo dei rifiuti e sugli illeciti ambientali a esse correlati. Infine esaminerà la proposta di legge per il sostegno al settore agricolo e disposizioni di semplificazione in materia di agricoltura; la proposta di legge per l’istituzione della Giornata nazionale degli italiani nel mondo; le mozioni sulle iniziative a favore dell’occupazione, della formazione e dell’emancipazione giovanile, e diversi disegni di legge di ratifica di trattati internazionali. Come di consueto alle 15.00 saranno discusse le interrogazioni a risposta immediata.

Le Commissioni della Camera

Per quanto riguarda le Commissioni, la Affari Costituzionali svolgerà diverse audizioni sul decreto relativo alle disposizioni urgenti in materia di immigrazione, protezione internazionale e complementare, nonché misure in materia di divieto di accesso agli esercizi pubblici ed ai locali di pubblico trattenimento, di contrasto all’utilizzo distorto del web e di disciplina del Garante nazionale dei diritti delle persone private della libertà personale. Riprenderà poi le audizioni sulle pdl per la disciplina dell’attività di rappresentanza d’interessi. La Giustizia riprenderà le audizioni nell’ambito dell’esame del disegno di legge di delega al Governo per l’efficienza del processo penale e disposizioni per la celere definizione dei procedimenti giudiziari pendenti presso le Corti d’appello. Con la Esteri si confronterà sulla proroga del termine per la conclusione dei lavori della Commissione parlamentare d’inchiesta sulla morte di Giulio Regeni. La Ambiente si confronterà sulla risoluzione per il rafforzamento dell’istituto dei contratti di fiume e con la Trasporti, esaminerà le risoluzioni sul piano di investimenti per il potenziamento, l’ammodernamento e lo sviluppo delle grandi infrastrutture del Mezzogiorno.  

La Trasporti si conforterà sulla risoluzione relativa alla disciplina sul trasporto funiviario e al sostegno alle aziende del settore. La Attività Produttive esaminerà la pdl per l’istituzione del Ministero del turismo e altre disposizioni per la promozione del turismo e il sostegno del lavoro e delle imprese operanti nel settore turistico, nonché deleghe al Governo per l’istituzione della Scuola nazionale di alta formazione turistica e la disciplina dell’attività delle piattaforme tecnologiche d’intermediazione di servizi turistici; infine la risoluzione per agevolare il passaggio dal mercato tutelato al mercato libero dell’energia elettrica in vista dell’uscita dal regime di maggior tutela per microimprese e clienti domestici. La Lavoro esaminerà le proposte di legge sul Codice delle pari opportunità tra uomo e donna in materia di rapporto sulla situazione del personale e svolgerà poi delle audizioni sulle risoluzioni concernenti i sistemi di protezione sociale per i lavoratori.  

La Affari Sociali esaminerà le pdl per il sostegno della ricerca e della produzione dei farmaci orfani e della cura delle malattie rare; ascolterà il Presidente Silvio Brusaferro sul Rapporto dell’Istituto superiore di sanità e del Ministero della salute “Prevenzione e risposta a Covid-19: evoluzione della strategia e pianificazione nella fase di transizione per il periodo autunno-invernale” e lo stato attuale del monitoraggio e del tracciamento dei contagi; in sede di comitato ristretto, la pdl di disciplina delle attività funerarie, della cremazione e della conservazione o dispersione delle ceneri. La Agricoltura svolgerà diverse audizioni nell’ambito dell’esame della comunicazione della Commissione al Parlamento europeo, al Consiglio, al Comitato economico e sociale europeo e al Comitato delle regioni sulla strategia “Dal produttore al consumatore – per un sistema alimentare equo, sano e rispettoso dell’ambiente”. 


Nomos

A cura di Nomos Centro Studi parlamentari

La settimana parlamentare” è una rubrica a cura di Nomos Centro Studi Parlamentari, partner commerciale dell’Editore di questo Portale di informazione specializzata, Centro Studi Enti Locali S.p.a. .
Grazie alla sinergia avviata tra queste due realtà imprenditoriali, ai Lettori di Entilocali-online.it viene offerta la possibilità di consultare, in maniera del tutto gratuita, gli aggiornamenti relativi ai temi e ai provvedimenti al centro dell’attenzione dei due rami del Parlamento.
La scelta di avviare questo nuovo Progetto – ampliando la vasta gamma di servizi e contenuti accessibili attraverso questo Portale – si pone in continuità con il costante sforzo profuso da Centro Studi Enti Locali per garantire un’informazione sempre più efficace, tempestiva e completa ai propri Abbonati.


Related Articles

La giornata parlamentare – 8 aprile

L’Aula del Senato  L’aula del Senato questa settimana non si riunirà per consentire alle Commissioni di proseguire il confronto sui molti provvedimenti

La giornata parlamentare – 1° Dicembre

Al Senato Nella giornata di oggi l’Assemblea del Senato e le Commissioni non si riuniranno. Il Senato ha approvato in

La giornata parlamentare del 31 agosto 2020

L’Aula del Senato L’assemblea del Senato dovrebbe tornare a riunirsi domani alle 16.30 per l’esame del decreto semplificazioni, pur tuttavia l’inizio del

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.