La Sentenza n. 18 del 14 febbraio 2019 della Corte Costituzionale e il “Decreto Crescita”

La Sentenza n. 18 del 14 febbraio 2019 della Corte Costituzionale e il “Decreto Crescita”

Dopo la Sentenza della Corte Costituzionale 14 febbraio 2019, n. 18, che ha dichiarato l’illegittimità costituzionale dell’art. 1, comma 714, della Legge 28 dicembre 2018, n. 208 (come sostituito dall’art. 1, comma 434, della Legge n. 232/2016) e la Delibera 12 aprile 2019 con cui la Sezione Autonomie della Corte dei Conti (N. 8/SezAut/2019/Qmig) ha deciso l’Orientamento per la verifica da parte delle Sezioni regionali di controllo della corretta attuazione degli effetti conseguenti alla Sentenza richiamata, su questo tema interviene adesso anche il Dl. n. 34/2019 (“Decreto Crescita”), convertito con la Legge n. 58/2019.

Questo tema era già

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Tusp”: la definizione dell’attività prevalente ex art. 16 nelle Società capogruppo “in house”

Viene esaminata in questa sede la questione attinente il rilievo che può avere il fatturato generato dalla Società controllata sulla

Iva: ammessa la rivalsa ex art. 60 del Dpr. n. 633/1972 anche a seguito di “Definizione agevolata” di un Pvc

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 349 del 28 agosto 2019, ha fornito chiarimenti in merito

Piano operativo “Sport e periferie”: le risorse stanziate per colmare il “gap” infrastrutturale sportivo

È stata pubblicata sulla G.U. n. 168 del 21 luglio 2018 la Delibera del Comitato interministeriale per la programmazione economica

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.