La “Smart Specialisation Strategy” in Calabria

La “Smart Specialisation Strategy” in Calabria

La “Smart Specialisation Strategy” (o anche “S3”) è uno strumento già attivo da qualche anno in Calabria; per darne una definizione immediata la “S3” è stata pensata per migliorare l’efficacia delle politiche pubbliche per la ricerca e l’innovazione.

Questa strategia viene normalmente concepita a livello regionale, ma valutata e messa a sistema a livello nazionale ed europeo, formando quindi un sistema a piramide rovesciata che la rende unica nel suo genere.

In lingua italiana la “S3” prende il nome di “Strategia di Specializzazione Intelligente” e si pone come obiettivo specifico quello di migliorare il posizionamento competitivo della regione Calabria nel contesto globale, attraverso il potenziamento delle eccellenze e le vocazioni regionali con chiari vantaggi competitivi o potenzialità di sviluppo imprenditoriale.

La “S3” non è una strategia costituita da un approccio calato dall’alto ma è stata composta da un processo che ha incoraggiato la piena partecipazione di tutti gli attori dell’innovazione per la costruzione di un documento strategico per il settennio di programmazione 2014-2020.

Tale processo costituisce una creazione ex-ante che nell’arco del periodo di programmazione ha assunto carattere vincolante per tutti gli attori.

In sintesi, una strategia di specializzazione intelligente è un’agenda di trasformazione economica di lungo periodo integrata che incentra il sostegno della politica e gli investimenti su un numero limitato di priorità (aree strategiche di innovazione), valorizza i punti di forza, i vantaggi competitivi e il potenziale di eccellenza di ogni Regione, supporta l’innovazione, anche quella non tecnologica o non basata sulla ricerca e promuove gli investimenti in Ricerca e Sviluppo nel settore privato.

In particolare, la Regione Calabria ha integrato nella Strategia, un’agenda di trasformazione economica coerente con la strategia “Europa2020” e orientata alla realizzazione di una regione:

  • attrattiva per le persone e per le imprese,
  • accessibile attraverso infrastrutture e reti economiche e commerciali lunghe,
  • sostenibile grazie ad azioni capaci di generare occupazione e tutelare il territorio.

La strategia “S3” della Regione Calabria ha individuato 8 aree di innovazione legate alla valorizzazione della base produttiva e al miglioramento della qualità della vita, in particolare: l’agroalimentare, l’edilizia sostenibile, turismo e cultura, logistica, Ict e Terziario innovativo, “smart manufacturing”, ambiente e rischi naturali, scienze della Vita.

Durante l’anno sono disponibili diverse finestre per il finanziamento che Regione Calabria mette a disposizione su tali aree di innovazione.


Related Articles

Trasferimenti erariali: ripartiti i fondi per la tutela delle minoranze linguistiche

Sono stati ripartiti – con Dpcm. 6 agosto 2014, pubblicato sulla G.U. n. 226 del 29 settembre 2014 – i

“Fondo di solidarietà comunale”: la Conferenza Stato-Città del 24 marzo 2016 ne determinerà il riparto

Il 24 marzo 2016 Anci e Governo si confronteranno – nell’ambito della Conferenza Stato-Città – per  giungere ad un accordo

Ricorso a convenzioni Consip: rafforzato l’obbligo per energia elettrica, gas, combustibili per riscaldamento e telefonia fissa e mobile 

L’art. 1, comma 262, del “Ddl. Stabilità 2016” rafforza l’obbligo della centralizzazione degli acquisti per energia elettrica, gas, carburanti rete

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.