La “Smart Specialisation Strategy” in Calabria

La “Smart Specialisation Strategy” in Calabria

La “Smart Specialisation Strategy” (o anche “S3”) è uno strumento già attivo da qualche anno in Calabria; per darne una definizione immediata la “S3” è stata pensata per migliorare l’efficacia delle politiche pubbliche per la ricerca e l’innovazione.

Questa strategia viene normalmente concepita a livello regionale, ma valutata e messa a sistema a livello nazionale ed europeo, formando quindi un sistema a piramide rovesciata che la rende unica nel suo genere.

In lingua italiana la “S3” prende il nome di “Strategia di Specializzazione Intelligente” e si pone come obiettivo specifico quello di migliorare il posizionamento competitivo della regione Calabria nel contesto globale, attraverso il potenziamento delle eccellenze e le vocazioni regionali con chiari vantaggi competitivi o potenzialità di sviluppo imprenditoriale.

La “S3” non è una strategia costituita da un approccio calato dall’alto ma è stata composta da un processo che ha incoraggiato la piena partecipazione di tutti gli attori dell’innovazione per la costruzione di un documento strategico per il settennio di programmazione 2014-2020.

Tale processo costituisce una creazione ex-ante che nell’arco del periodo di programmazione ha assunto carattere vincolante per tutti gli attori.

In sintesi, una strategia di specializzazione intelligente è un’agenda di trasformazione economica di lungo periodo integrata che incentra il sostegno della politica e gli investimenti su un numero limitato di priorità (aree strategiche di innovazione), valorizza i punti di forza, i vantaggi competitivi e il potenziale di eccellenza di ogni Regione, supporta l’innovazione, anche quella non tecnologica o non basata sulla ricerca e promuove gli investimenti in Ricerca e Sviluppo nel settore privato.

In particolare, la Regione Calabria ha integrato nella Strategia, un’agenda di trasformazione economica coerente con la strategia “Europa2020” e orientata alla realizzazione di una regione:

  • attrattiva per le persone e per le imprese,
  • accessibile attraverso infrastrutture e reti economiche e commerciali lunghe,
  • sostenibile grazie ad azioni capaci di generare occupazione e tutelare il territorio.

La strategia “S3” della Regione Calabria ha individuato 8 aree di innovazione legate alla valorizzazione della base produttiva e al miglioramento della qualità della vita, in particolare: l’agroalimentare, l’edilizia sostenibile, turismo e cultura, logistica, Ict e Terziario innovativo, “smart manufacturing”, ambiente e rischi naturali, scienze della Vita.

Durante l’anno sono disponibili diverse finestre per il finanziamento che Regione Calabria mette a disposizione su tali aree di innovazione.


Related Articles

“Legge Delrio”: chiarimenti ministeriali sull’applicazione  

Il Ministero per gli Affari regionali e le Autonomie ha pubblicato il 24 ottobre 2014 un Dossier dedicato all’attuazione della

Cassazione: la Corte dei conti deve verificare la compatibilità delle scelte amministrative con i fini dell’Ente pubblico

Nella Sentenza n. 6820 del 15 marzo 2017 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità si esprimono sui limiti

Por Fesr Toscana 2014-2020: al via i voucher destinati a micro, piccole e medie Imprese

Tipo fondo: Por Fesr Toscana 2014-2020 Beneficiari: Micro, Piccole e Medie Imprese (Mpmi), in forma singola o associata Tipo finanziamento:

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.