Le regole del Garante della Privacy sul trattamento dei dati sul “Coronavirus”

Le regole del Garante della Privacy sul trattamento dei dati sul “Coronavirus”

Il “Covid-19”, meglio conosciuto come “Coronavirus” è, come noto, una patologia e, utilizzando termini propri della normativa sulla Privacy e, in particolare, dell’art. 9 del Regolamento Ue n. 679/2016, trattasi di un dato relativo alla salute e, come tale, il suo trattamento è vietato, con esclusione tuttavia delle fattispecie indicate nel paragrafo 2 del medesimo articolo.

Tra le fattispecie per le quali è possibile non applicare il divieto di trattamento dei dati inerenti la salute, facendo riferimento ai dati personali che sono necessari nell’attività di contrasto al “Coronavirus”, rientrano, a parere dello scrivente, quelle

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Dichiarazione dei sostituti d’imposta: approvati la “CU 2020” e il Modello “770/2020”, con le relative Istruzioni ministeriali

Con 2 Provvedimenti datati 15 gennaio 2020, l’Agenzia delle Entrate ha approvato la Dichiarazione dei sostituti d’imposta, composta dalla “CU

Servizi pubblici: via libera all’assunzione a tempo indeterminato del personale utilizzato dal precedente gestore

Nella Sentenza n. 2986 del 1° dicembre 2014 del Tar Puglia una Società, attuale gestore (in regime di proroga dal

“Codice della Strada”: definito il calendario 2018 per le limitazioni alla circolazione fuori dai centri abitati

Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con il Decreto 19 dicembre 2017, pubblicato sulla G.U. n. 303 del 30

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.