Le regole del Garante della Privacy sul trattamento dei dati sul “Coronavirus”

Le regole del Garante della Privacy sul trattamento dei dati sul “Coronavirus”

Il “Covid-19”, meglio conosciuto come “Coronavirus” è, come noto, una patologia e, utilizzando termini propri della normativa sulla Privacy e, in particolare, dell’art. 9 del Regolamento Ue n. 679/2016, trattasi di un dato relativo alla salute e, come tale, il suo trattamento è vietato, con esclusione tuttavia delle fattispecie indicate nel paragrafo 2 del medesimo articolo.

Tra le fattispecie per le quali è possibile non applicare il divieto di trattamento dei dati inerenti la salute, facendo riferimento ai dati personali che sono necessari nell’attività di contrasto al “Coronavirus”, rientrano, a parere dello scrivente, quelle

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Edilizia scolastica: Conferenza Stato-Regioni dà il “via libera” alla costruzione di nuovi plessi con gli investimenti Inail

  Si profilano all’orizzonte nuovi interventi per risanare e rinnovare l’edilizia scolastica. Ad annunciarlo, con una Nota pubblicata il 5

Servizi Demografici: emanati i Decreti applicativi della “Legge Cirinnà”

Sono stati pubblicati sulla G.U. n. 22 del 27 gennaio 2017, i Decreti applicativi della Legge 20 maggio 2016, n.

“Manovra correttiva”: il commento articolo per articolo delle novità introdotte per Enti Locali e Società pubbliche

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 144 del 23 giugno 2017 (S.O. n. 31), la Legge 21 giugno 2017, n.

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.