“Legge Cirinnà”: le disposizioni per la tenuta dei registri nell’Archivio dello Stato civile

“Legge Cirinnà”: le disposizioni per la tenuta dei registri nell’Archivio dello Stato civile

Sulla G.U. del 28 luglio 2016 è stato pubblicato il Dpcm. 23 luglio 2016, n. 144, recante disposizioni transitorie necessarie per la tenuta dei registri nell’Archivio dello Stato civile, ai sensi dell’art. 1, comma 34, della Legge 20 maggio 2016, n. 76 (c.d. “Legge sulle unioni civili”). Il medesimo 28 luglio il Ministro dell’Interno ha provveduto ad emanare l’ulteriore Dm. (pubblicato sul sito del Ministero), attuativo dell’art. 9, comma 2, del Dpcm., recante le formule da adottarsi da parte degli Ufficiali di Stato civile per la stesura degli atti, in vista dell’entrata in vigore del regolamento a

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Split payment”: il Ministero dell’Economia e delle Finanze pubblica i nuovi Elenchi dei soggetti tenuti all’applicazione del regime

Sono stati pubblicati sul sito del Dipartimento delle Finanze, su iniziativa del Ministero dell’Economia e delle Finanze, gli Elenchi aggiornati

“Sprar”: il Viminale detta le nuove regole per l’accesso ai finanziamenti da parte degli Enti Locali

Con il Decreto 10 agosto 2016, pubblicato in G.U. n. 200 del 27 agosto 2016, il Ministro dell’Interno ha fissato

Manovre di fine anno: misure finanziarie indifferibili per garantire la funzionalità degli Enti Locali

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 304 del 30 dicembre 2013, ed è in vigore dal 1° gennaio 2014, il