“Legge di bilancio 2020”: le modalità di determinazione del “Fcde” e la necessità di una programmazione fiscale coerente

“Legge di bilancio 2020”: le modalità di determinazione del “Fcde” e la necessità di una programmazione fiscale coerente

La “Legge di bilancio 2020” ha introdotto una nuova premialità per gli Enti virtuosi.

Ai sensi dell’art. 1, comma 79, Legge n. 160/2019 (“Legge di bilancio 2020”, vedi Entilocalinews n. 1 del 7 gennaio 2020), per gli anni 2020 e 2021, gli Enti Locali, in sede di bilancio di previsione, potranno ridurre il “Fondo crediti di dubbia esigibilità” (“Fcde”) stanziato per gli esercizi 2020 e 2021 nei bilanci di previsione (bilancio di previsione 2020-2022 e bilancio di previsione 2021-2023) all’interno della missione “Fondi e accantonamenti” ad un valore pari al 90% (anziché 95%) dell’accantonamento totale determinato secondo

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Servizi Demografici”: il Consiglio di Stato ribalta la decisione del Tar in merito ai “patti di trasferimento patrimoniali”

Con un Avviso pubblicato il 14 novembre 2016 sul proprio sito istituzionale il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per i

Trasferimenti erariali: disposto il pagamento del 70% degli oneri di stabilizzazione per il personale ex Eti

  Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale per la Finanza locale, con il Comunicato 14 maggio 2015 ha reso noto

“Riforma Madia”: il punto sull’iter dei vari Decreti attuativi

Con la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale dell’8 giugno 2016 del Dlgs. n. 97/2016 (“Revisione e semplificazione delle disposizioni in materia

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.