“Legge Madia”: la Sentenza della Consulta non inficia i limiti fissati per il trattamento accessorio del personale dipendente

“Legge Madia”: la Sentenza della Consulta non inficia i limiti fissati per il trattamento accessorio del personale dipendente

Nella Delibera n. 6 del 24 gennaio 2017 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere sull’interpretazione dell’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/15 alla luce della Sentenza n. 251/16 della Corte Costituzionale, che ha tra l’altro dichiarato l’illegittimità costituzionale degli artt. 11 e 17 della Legge n. 124/15 recante deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche. In particolare, viene chiesto se, in base alla Sentenza n. 251/16 della Corte Costituzionale, debba considerarsi abrogato l’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/15, che disciplina il limite di spesa per il trattamento accessorio del personale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Il “mostro” inflazione si sta ridestando ? Evidenze, ipotesi, auspici e rimedi

Premessa Questo Approfondimento tocca un argomento di cui si parla poco. Tutti lo viviamo sulla pelle, tanto nel quotidiano come

Conferimento di incarico a titolare di carica elettiva: la Corte veneta interviene sui limiti da osservare

Nella Delibera n. 131 del 2 marzo 2017 della Corte dei conti Veneto, un Comune chiede se il divieto di

Con l’intesa sul Decreto correttivo dell’armonizzazione, un passo decisivo verso il cambiamento

In questi 3 anni si è molto insistito sulla “novità”, e comunque sulla rilevanza della sperimentazione come approccio bottom-up (“dal