“Legge Madia”: la Sentenza della Consulta non inficia i limiti fissati per il trattamento accessorio del personale dipendente

“Legge Madia”: la Sentenza della Consulta non inficia i limiti fissati per il trattamento accessorio del personale dipendente

Nella Delibera n. 6 del 24 gennaio 2017 della Corte dei conti Puglia, un Sindaco chiede un parere sull’interpretazione dell’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/15 alla luce della Sentenza n. 251/16 della Corte Costituzionale, che ha tra l’altro dichiarato l’illegittimità costituzionale degli artt. 11 e 17 della Legge n. 124/15 recante deleghe al Governo in materia di riorganizzazione delle Amministrazioni pubbliche. In particolare, viene chiesto se, in base alla Sentenza n. 251/16 della Corte Costituzionale, debba considerarsi abrogato l’art. 1, comma 236, della Legge n. 208/15, che disciplina il limite di spesa per il trattamento accessorio del personale

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Istat: a gennaio assunte 70.000 persone, in calo i contratti a termine

Un aumento dello 0,3% degli occupati, pari a circa 70.000 persone dato un tasso di occupazione pari al al 56,8%

Sessione Bilancio 2020: le misure della Manovra al vaglio della Corte dei conti nell’audizione sul bilancio di previsione

Al fine di fornire una informativa adeguata ed aggiornata sull’iter che porterà alla “Legge di bilancio 2020-2022”, è utile analizzare

Collocamento di un minore in Comunità: le spese sono a carico della famiglia ma devono essere anticipate dal Comune

  Nella Delibera n. 2 dell’11 gennaio 2016 della Corte dei conti Molise, la richiesta di parere attiene alla eventuale