Licenziamento: per la Cassazione è valido se un dipendente pubblico si allontana dall’Ufficio senza timbrare il cartellino

Licenziamento: per la Cassazione è valido se un dipendente pubblico si allontana dall’Ufficio senza timbrare il cartellino

Con la Sentenza n. 25750 del 14 dicembre 2016, la Corte di Cassazione si esprime sul caso di un dipendente pubblico che è stato licenziato sulla base dell’art. 55-quater del Dlgs. n. 165/01, perché allontanatosi dal posto di lavoro senza autorizzazione, negli intervalli temporali tra la timbratura d’ingresso e quella d’uscita, omettendo di registrare le timbrature intermedie e fornendo quindi una attestazione non veritiera sulla sua effettiva presenza nel luogo di lavoro.

La Suprema Corte rileva che la condotta che si sostanzia nell’allontanamento dal luogo di lavoro senza far risultare, mediante timbratura del cartellino o della scheda magnetica, i

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Istat: in G.U. l’Elenco delle Amministrazioni pubbliche inserite nel Conto economico consolidato

È stato pubblicato sulla G.U. Serie generale n. 275 del 4 novembre 2020 l’Elenco annuale Istat relativo alle Amministrazioni pubbliche

Trasferimenti erariali: disposta la proroga ai Comuni per Interventi di Messa in sicurezza, Efficientamento energetico e Sviluppo territoriale

Il 1° luglio 2022, sul sito del Ministero dell’Interno-Direzione centrale per la Finanza locale, è stata pubblicata la Circolare n.

Legge sull’usura: definiti i tassi per il periodo gennaio-marzo 2016

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 301 del 29 dicembre 2015 il Decreto Ministero dell’Economia e delle Finanze 21 dicembre