Limiti alle assunzioni a tempo determinato per le attività di controllo e vigilanza  del territorio

Limiti alle assunzioni a tempo determinato per le attività di controllo e vigilanza  del territorio

Nella Delibera n. 100 del 28 aprile 2016 della Corte dei conti Puglia, la richiesta di parere riguarda i limiti alle assunzioni a tempo determinato, con particolare riferimento alle assunzioni relative alle attività di controllo e vigilanza del territorio. Nel dettaglio, il Comune in questione chiede, con specifico riferimento al personale della Polizia locale, se e con quali modalità può derogare ai limiti stabiliti dall’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10, come modificati dalla Legge n.144/14, in materia di cd. “lavoro flessibile”.

La Sezione afferma che i limiti di spesa indicati dall’art. 9, comma 28, del Dl. n. 78/10 sono inderogabili. L’inderogabilità dei limiti stabiliti dalla legge vale anche per gli Enti di piccole dimensioni per l’assunzione temporanea di personale di Polizia locale per fare fronte ad esigenze eccezionali o transitorie.


Related Articles

Contributo all’Anac: il mancato versamento comporta l’esclusione dalla gara

Nella Sentenza n. 6776 del 14 giugno 2016 del Tar Lazio, i Giudici si esprimono sull’omesso versamento del contributo Anac

Cauzione provvisoria: legittima l’escussione anche nei confronti dei concorrenti che non risultino vincitori della gara

Nella Sentenza n. 34 del 10 dicembre 2014 del Consiglio di Stato in Adunanza Plenaria, i Giudici affermano che la

Appalti: alla procedura di cottimo fiduciario dev’essere invitato l’affidatario uscente

Il cottimo fiduciario è una procedura negoziata cui devono necessariamente essere invitati almeno cinque operatori economici. A tale procedura dev’essere