Limiti di spesa del personale: distinta applicazione delle norme per l’Ente Locale e per la Società

Limiti di spesa del personale: distinta applicazione delle norme per l’Ente Locale e per la Società

Nella Delibera n. 94 del 30 novembre 2016 della Corte dei conti Liguria, la richiesta di parere riguarda la corretta applicazione degli Enti Locali dell’art. 1, comma 557, della Legge n. 296/06.In particolare, l’Ente chiede se sia corretto non computare, ai fini del rispetto dei limiti di spesa del personale prevista dalla normativa, quella relativa a n. 3 dipendenti, trasferiti definitivamente ad una propria Società partecipata, affidataria “in house” del “Servizio idrico integrato”. La Sezione statuisce che l’Ente deve computare le retribuzioni lorde dei 3 dipendenti transitati definitivamente nella Società partecipata nel bilancio consolidato, ai sensi

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Documenti amministrativi elettronici: sono ammissibili in forme diverse da quella scritta?

Il testo del quesito: “Il Regolamento Eidas definisce il documento elettronico come qualsiasi contenuto conservato in forma elettronica, in particolare

Iva: in caso di mandato senza rappresentanza la provvigione per il mandatario inserita nella rifatturazione è esclusa dal corrispettivo

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 132 del 15 maggio 2020, ha fornito chiarimenti in ordine

Tarsu: Parcheggi “strisce blu”

Nell’Ordinanza n. 19739 del 12 luglio 2021 della Corte di Cassazione, la questione controversa ha ad oggetto l’avviso di accertamento con