Liquidazione parcelle emesse da un Avvocato senza avere preventivamente acquisito il preventivo di spesa

Liquidazione parcelle emesse da un Avvocato senza avere preventivamente acquisito il preventivo di spesa

Nella Delibera n. 375 del 29 novembre 2016 della Corte dei conti Veneto, viene chiesto un parere in merito alla legittimità di liquidare parcelle emesse da un Avvocato, relative a cause per le quali era stato incaricato dall’Ente tramite Delibera di Giunta, senza avere preventivamente acquisito il preventivo di spesa.La Sezione evidenzia che la necessità di un preventivo di massima che indichi la misura del compenso, oltre ad essere oggetto di specifica previsione da parte della normativa che ha abrogato le tariffe professionali (art. 9 del Dl. n. 1/12, convertito dalla Legge n. 27/12) e che attualmente disciplina i compensi,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Appalti: approvato il Disegno di legge delega per la riforma del Codice

Con 170 sì, 30 no e 40 astensioni, il Senato ha approvato in via definitiva il Disegno di legge delega

Proventi sanzioni “Codice della Strada”: nessuna flessibilità sulle quote da destinare ai diversi scopi consentiti dalla legge

Nella Delibera n. 254 del 6 aprile 2016 della Corte dei conti Veneto, un Sindaco ha formulato un quesito in

Compensi avvocatura: Irap a carico dei Comuni

Nella Delibera n. 407 del 24 ottobre 2019 della Corte dei conti Lombardia, un Comune ha chiesto un parere in