Mancata dichiarazione assenza di pregiudizi penali: è sanabile attraverso il “soccorso istruttorio”

Mancata dichiarazione assenza di pregiudizi penali: è sanabile attraverso il “soccorso istruttorio”

 

Nella Sentenza 669 del 28 aprile 2017 del Tar Puglia, i Giudici si esprimono sull’applicabilità del “soccorso istruttorio” nelle gare d’appalto. In particolare, i Giudici osservano che l’art. 83, comma 9, del Dlgs. n. 50/16 dispone che “costituiscono irregolarità essenziali non sanabili le carenze della documentazione che non consentono l’individuazione del contenuto o del soggetto responsabile della stessa”. Dunque, i Giudici pugliesi statuiscono che nelle gare d’appalto l’obbligo di dichiarare l’assenza dei pregiudizi penali è da considerarsi assolto dal legale rappresentante dell’impresa anche riguardo ai terzi, compresi i soggetti cessati dalla carica, specie quando la legge di gara non richieda la dichiarazione individuale di detti soggetti. In ogni caso, trattasi di irregolarità per cui poteva operare il “soccorso istruttorio”, non essendo in presenza di un vizio tale da non consentire l’individuazione del contenuto o del soggetto responsabile della documentazione ai sensi dell’art. 83, comma 9, del Dlgs. n. 50/16.


Related Articles

Procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando: l’estrema urgenza non deve essere imputabile alla stazione appaltante

Nella Sentenza n. 413 del 23 febbraio 2016 del  Consiglio di Stato, Sezione Quinta, i Giudici rilevano che il sistema

Contratti pubblici: aggiornato l’Accordo-quadro tra Anac e Procure per migliorare le misure Anticorruzione

Con il Comunicato 4 maggio 2016, il Presidente dell’Anac ha reso noto che, a seguito dell’entrata in vigore del Dlgs.

Rtp: è possibile ricorrere al “soccorso istruttorio” per le dichiarazioni incomplete sui requisiti speciali di partecipazione

Nella Delibera n. 36 del 20 gennaio 2016, l’Anac si esprime sulla possibilità di ricorrere al “soccorso istruttorio” relativamente alle