Mancata rivalutazione pensioni: al via dal 1° agosto 2015 il rimborso degli arretrati

Mancata rivalutazione pensioni: al via dal 1° agosto 2015 il rimborso degli arretrati

A partire dal 1º agosto 2015, agli aventi diritto sarà corrisposto il rimborso relativo alla mancata rivalutazione delle pensioni disposta, per anni 2012 e 2013, dall’art. 24, comma 25, del Dl. n. 201/11.

A comunicarlo, con la Circolare n. 125 del 25 giugno 2015, è l’Inps, che ha fornito così le istruzioni applicative relative all’art. 1 del Dl. n 65/15, emanato per dare attuazione alla Sentenza n. 70/2015 della Consulta. Tale Pronuncia, come noto, ha sancito l’incostituzionalità del blocco delle rivalutazioni dei trattamenti pensionistici superiori a tre volte il minimo.

L’Inps ha chiarito – tra gli altri aspetti – che alla ricostituzione dei trattamenti pensionistici si provvederà d’ufficio.

Le somme arretrate, come anticipato, saranno corrisposte a decorrere dal 1° agosto 2015 e saranno assoggettate ad Irpef con il regime della tassazione separata di cui all’art. 17 Dpr. n. 917/86. Diverso il caso delle somme maturate dopo il 31 dicembre 2014 che saranno invece assoggettate a tassazione ordinaria.

Gli importi relativi alle somme oggetto di restituzione potranno essere oggetto di ricalcolo in funzione di eventuali ricostituzioni di pensione e il calcolo delle differenze spettanti verrà effettuato anche per le pensioni che al momento della lavorazione risulteranno eliminate. Il pagamento delle spettanze agli aventi titolo sarà effettuato a domanda nei limiti della prescrizione.


Related Articles

Servizio pubblico: non vi rientrano le prestazioni temporanee e contingenti

Nella Sentenza n. 5305 del 27 ottobre 2014 del Consiglio di Stato, una Srl proponeva ricorso, assumendo l’illegittimità di una

Ici: criterio per l’individuazione delle aree fabbricabili pertinenziali

Nella Sentenza n. 13735 del 3 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici osservano che l’art. 2, del Dlgs.

Responsabilità amministrativa: condanna Dirigenti di una Agenzia regionale per aver esternalizzato compiti istituzionali dell’Ente

Corte dei conti- Sezione Terza Giurisdizionale Centrale d’Appello – Sentenza n. 152 del 22 settembre 2020 Oggetto:  Condanna Dirigenti di