Mancato rispetto tempi di pagamento: comporta anche il divieto di attivare l’istituto del comando di personale

Mancato rispetto tempi di pagamento: comporta anche il divieto di attivare l’istituto del comando di personale

Nella Delibera n. 127 del 18 giugno 2015 della Corte dei conti Lazio, un Sindaco ha chiesto un parere in ordine all’ambito di applicazione del divieto di assunzioni fissato dall’art. 41, comma 2, del Dl. n. 66/14, convertito nella Legge n. 89/14 nei confronti delle Amministrazioni pubbliche di cui all’art. 4, comma 1, del Dlgs. n. 231/02, esclusi gli Enti del Servizio sanitario nazionale, che abbiano registrato tempi medi nei pagamenti superiori a quelli disposti dal medesimo Dlgs. n. 231/02. La richiesta, richiamato il contenuto della norma in argomento, mira testualmente nello specifico a sollecitare un parere circa l’applicabilità di

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Incarichi dirigenziali: termini di durata

Nell’Ordinanza n. 14 del 9 gennaio 2019 del Tar Puglia, i Giudici affermano che l’incarico dirigenziale deve avere durata minima

Revisori Enti Locali: dimezzato il numero massimo degli incarichi che possono essere accettati in contemporanea in Sicilia

Il numero massimo di incarichi che possono essere assunti in contemporanea da ciascun Revisore dei conti degli Enti Locali siciliani

Clausola di sbarramento: riferimento ai valori “assoluti” delle offerte tecniche

Nella Sentenza n. 9781 del 22 luglio 2019 del Tar Lazio, i Giudici chiariscono che, in sede di gara pubblica,