Il Messo notificatore: prescrizioni normative e riflessi operativi per efficientare la riscossione delle entrate

Il Messo notificatore: prescrizioni normative e riflessi operativi per efficientare la riscossione delle entrate

Premessa

La Legge n. 296/2006 (“Finanziaria 2007”) ha, come sappiamo, introdotto la cd. “miniriforma dei Tributi locali”, andando ad aggiungere numerose disposizioni volte a normare il procedimento di accertamento e riscossione delle entrate, contenute nei commi da 161 a 171.

Ma la Legge n. 296/2006 ha inserito anche 2 figure importanti nel panorama della riscossione delle entrate, ovvero il Messo notificatore (commi da 158 a 160) e l’Agente accertatore (commi da 179 a 182).

L’obiettivo del presente lavoro è quello di indagare a fondo la figura del Messo notificatore ex Legge n. 296/06, per capire quali

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Cosap: è dovuta se il condominio ha sostituito con griglie parte del piano di calpestio di un’area gravata da servitù pubblica di passaggio

Nell’Ordinanza n. 10733 del 4 maggio 2018 della Corte di Cassazione, viene chiesto ai Giudici di legittimità se un condominio

Iva su project financing: confermata la rilevanza Iva delle somme erogate a garanzia dell’equilibrio economico e finanziario della gestione

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 211 del 13 luglio 2020, ha fornito chiarimenti in ordine

Responsabilità: condanna di Amministratori comunali per il rimborso di spese legali a un dipendente, riconosciute quale debito fuori bilancio

Corte dei conti – Sezione giurisdizionale regionale per la Campania – Sentenze n. 2966 del 23 dicembre 2010 Oggetto Condanna

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.