Mobilità personale Province: “via libera” alle assunzioni in Lombardia e Toscana

Mobilità personale Province: “via libera” alle assunzioni in Lombardia e Toscana

Dopo Basilicata, Emilia Romagna, Lazio, Marche, Piemonte, Sardegna e Veneto, anche le Regioni Lombardia e Toscana, così come gli Enti Locali collocati nei rispettivi territori, sono tornate in possesso delle ordinarie facoltà assunzionali.
A renderlo noto, con una Circolare pubblicata il 10 ottobre 2016 sul Portale “Mobilità.gov”, è il Dipartimento della Funzione pubblica.
Secondo quanto stabilito dall’art. 1, comma 234, della “Legge di stabilità 2016”, la possibilità di procedere regolarmente con assunzioni e procedure di mobilità nelle Regioni e negli Enti Locali interessati dai processi di mobilità del personale in soprannumero degli Enti di Area vasta (Province e Città metropolitane),

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Lavoro occasionale accessorio: convertito in Legge in Dl. che ha abolito l’uso dei “voucher”

E’ stato convertito, senza modificazioni, dalla Legge 20 aprile 2017, n. 25, il Dl. 17 marzo 2017, n. 25, che

Tracciabilità dei flussi finanziari: l’aggiornamento delle “Linee guida” Anac alle novità legislative

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 160 è dell’11 luglio 2017 la Delibera Anac n. 556 del 31 maggio 2017,

“Linee guida” Anac n. 10: il Servizio di vigilanza privata sotto la lente dell’Autorità

Sono state pubblicate nella G.U. Serie Generale n. 138 del 16 giugno 2018 le più recenti “Linee guida” Anac, approvate