Niente obbligo di indicazione del Responsabile del procedimento nell’intimazione ad adempiere

Niente obbligo di indicazione del Responsabile del procedimento nell’intimazione ad adempiere

Nell’Ordinanza n. 23672 del 1°ottobre 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, diversamente dalla cartella di pagamento, non esiste l’obbligo di firma del Funzionario per l’intimazione ad adempiere. L’obbligo imposto dall’art. 7, della Legge n. 212/2000, al Concessionario della riscossione, soggetto privato cui compete l’esercizio di funzioni pubbliche, di indicare nelle cartelle di pagamento il Responsabile del procedimento, “ha lo scopo di assicurare la trasparenza dell’attività amministrativa, la piena informazione del cittadino (anche ai fini di eventuali azioni nei confronti del Responsabile) e la garanzia del diritto di difesa, che sono altrettanti aspetti del buon

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Prima infanzia: solo il 36% dei servizi socio-educativi è pubblico

Solo il 36% delle 13.262 unità che offrono servizi socio-educativi per la prima infanzia, censite nell’anno educativo 2014/15, è pubblico.

Soa: modificato il Regolamento in materia di potere sanzionatorio

L’Anac ha pubblicato il 26 febbraio 2016 la Delibera n. 115/16, che modifica il Regolamento unico in materia di esercizio

“E-fattura”: l’Agenzia delle Entrate fornisce le “istruzioni per l’uso” in vista dei nuovi obblighi che saranno in vigore dal 2019

Per chi diventerà obbligatorio l’uso della fatturazione elettronica a partire dal 1° gennaio 2019 e chi invece è esonerato? Quali

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.