Niente obbligo di indicazione del Responsabile del procedimento nell’intimazione ad adempiere

Niente obbligo di indicazione del Responsabile del procedimento nell’intimazione ad adempiere

Nell’Ordinanza n. 23672 del 1°ottobre 2018 della Corte di Cassazione, i Giudici di legittimità affermano che, diversamente dalla cartella di pagamento, non esiste l’obbligo di firma del Funzionario per l’intimazione ad adempiere. L’obbligo imposto dall’art. 7, della Legge n. 212/2000, al Concessionario della riscossione, soggetto privato cui compete l’esercizio di funzioni pubbliche, di indicare nelle cartelle di pagamento il Responsabile del procedimento, “ha lo scopo di assicurare la trasparenza dell’attività amministrativa, la piena informazione del cittadino (anche ai fini di eventuali azioni nei confronti del Responsabile) e la garanzia del diritto di difesa, che sono altrettanti aspetti del buon

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Città metropolitane: personale e tagli di risorse al centro delle richieste dei Sindaci

Con un Comunicato-stampa diffuso sul proprio sito, l’Anci ha fatto il quadro di quanto emerso nel corso del Coordinamento dei

Gare d’appalto: i requisiti devono essere posseduti dai candidati fino alla stipula del contratto

Nella Sentenza n. 3866 del 13 settembre 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, i Giudici rilevano che nelle gare

Rup e membri della Commissione di gara: incompatibilità

Nella Sentenza n. 2377 del 14 ottobre 2019 del Tar Sicilia, e nella Sentenza n. 1251 del 14 ottobre 2019

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.