Notificazione accertamento tributario: mera irregolarità o nullità

Notificazione accertamento tributario: mera irregolarità o nullità

 

Nella Sentenza n. 14245 dell’8 luglio 2015 della Corte di Cassazione, i Giudici affermano che in tema di accertamento tributario, qualora la notifica sia effettuata a mezzo del servizio postale, la fase essenziale del procedimento è costituita dall’attività dell’agente postale, mentre quella dell’ufficiale giudiziario (o di colui che sia autorizzato ad avvalersi di tale mezzo di notificazione) ha il solo scopo di fornire al richiedente la prova dell’avvenuta spedizione e l’indicazione dell’ufficio postale al quale è stato consegnato il plico. Quindi, qualora all’atto sia allegato l’avviso di ricevimento ritualmente compilato, la mancata apposizione sull’originale o sulla copia consegnata al

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Ici: esenti gli edifici destinati al culto, anche se di fatto inutilizzati

Nella Sentenza n. 164 del 31 marzo 2017 della Ctr Veneto, i Giudici si esprimono sull’esenzione Ici prevista dall’art. 7,

Firma di Convenzioni tra Pubbliche Amministrazioni: è ammissibile solo in modalità digitale o anche cartacea?

Il testo del quesito: “La firma di Convenzioni fra Pubbliche Amministrazioni differenti può avvenire solo in modalità ‘digitale’ o è

Edilizia: destinazione d’uso

Nella Sentenza n. 3665 del 10 maggio 2021 del Consiglio di Stato, i Giudici rilevano che la destinazione d’uso è