Nuovo “Spesometro”: l’obbligo riguarda anche le fatture di importo inferiore a 300 Euro inserite nel documento riepilogativo?

Nuovo “Spesometro”: l’obbligo riguarda anche le fatture di importo inferiore a 300 Euro inserite nel documento riepilogativo?

Il testo del quesito:

Siamo un Comune che solitamente beneficia della possibilità di registrare le fatture di vendita di importo inferiore a 300 Euro in un documento riepilogativo. Volevamo sapere se in vista della prima scadenza di invio del 16 settembre del nuovo ‘Spesometro, riferita alle fatture emesse nel primo semestre 2017, è obbligatorio comunicare anche i singoli dati di tali fatture”.

 

La risposta dei ns. esperti.

Ricordiamo che l’art. 6, commi 1 e 6, del Dpr. n. 695/96, stabilisce che “per le fatture emesse nel corso del mese, di importo inferiore a Euro

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Inadempimenti retributivi e irregolarità fiscali: quando è legittima l’esclusione

Nella Sentenza n. 1984 del 26 luglio 2016 del Consiglio di Stato, Sezione Quinta, l’oggetto del giudizio concerne una procedura

“Nuovo Codice”: le “Linee guida” Anac n. 2 sulla “offerta economicamente più vantaggiosa”

Lo scorso 11 ottobre 2016 è stata pubblicata, in Gazzetta ufficiale, la Determinazione Anac n. 1005 del 21 settembre 2016,

“Gestione Dipendenti Pubblici”: aggiornamento sulle regolarizzazioni contributive da parte dell’Inps

E’ stato pubblicato il Messaggio Inps n. 1779 del 9 maggio 2019, contenente alcune novità circa le procedure volte alla