Obbligazione a carico dell’Ente di intervenire finanziariamente per ripianare perdite di un Consorzio partecipato

Obbligazione a carico dell’Ente di intervenire finanziariamente per ripianare perdite di un Consorzio partecipato

Nella Delibera n. 279 del 21 ottobre 2015 della Corte dei conti Abruzzo, un Sindaco ha trasmesso una richiesta di parere concernente la sussistenza di un’obbligazione a carico dell’Ente di intervenire finanziariamente per ripianare le perdite accumulate e l’eventuale disavanzo finale di liquidazione di un Consorzio partecipato. In particolare, il Comune rappresenta di possedere una quota di partecipazione e responsabilità di 17/100 nel Consorzio di depurazione delle acque nere, originariamente costituito per lo svolgimento del predetto “servizio pubblico a rilevanza economica” e, successivamente, posto in liquidazione nel 2008, in seguito al trasferimento del “Servizio idrico integrato

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Commissione giudicatrice: può farne parte colui che sarà nominato Direttore dell’esecuzione

Nella Sentenza n. 819 del 4 febbraio 2019 del Consiglio di stato, i Giudici affermano che può essere nominato componente

“Piano pluriennale di riequilibrio”: mancato rispetto del termine perentorio di 90 giorni per l’approvazione

Nella Sentenza n. 49 del 21 dicembre 2017 della Corte dei conti, le Sezioni Riunite sono chiamate a stabilire se

Elezioni: il “vademecum” del Viminale con la raccolta di pareri, documenti di prassi e giurisprudenza

Il Ministero dell’Interno ha reso disponibile sul proprio sito istituzionale, il 16 dicembre 2015, una Guida rivolta a cittadini e