Obbligo di sopralluogo: modalità di svolgimento

Obbligo di sopralluogo: modalità di svolgimento

 

Nel Parere n. 153 del 23 settembre 2015, l’Anac chiarisce che rientra nella facoltà dell’Amministrazione definire nella lex specialis le modalità di svolgimento del sopralluogo da parte dei concorrenti, al fine di poter organizzare la propria attività e di calendarizzare lo svolgimento delle operazioni di sopralluogo, in considerazione anche delle specifiche esigenze connesse ai luoghi interessati dall’appalto. Tale facoltà deve essere esercitata nel rispetto della par condicio e dell’anonimato dei partecipanti e contemperando i diversi interessi coinvolti. Da un lato, assicurare la massima partecipazione alla gara, evitando di fissare date di sopralluogo troppo vicine alla data di pubblicazione del

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Le proposte di Anac per snellire gli appalti in vista del “Decreto Semplificazioni”

Il 1° giugno 2020 Anac ha pubblicato una Nota relativa ad alcune proposte dalla medesima elaborate, dal titolo “Appalti digitali,

Società partecipate: semplificazioni in merito al deposito telematico dei contratti aziendali

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali – Direzione generale dei Sistemi informativi, dell’Innovazione tecnologica, del Monitoraggio dati e

Contabilità pubblica: la richiesta pareri alla Sezione delle Autonomie non influisce sulle competenze delle Sezioni regionali di controllo

Nella Delibera n. 32 del 2 dicembre 2016 della Corte dei conti Autonomie, la Sezione si esprime sull’art. 10-bis, del