Omessa indicazione dei costi per la manodopera: diversi orientamenti sulla possibilità di ricorso al “soccorso istruttorio”

Omessa indicazione dei costi per la manodopera: diversi orientamenti sulla possibilità di ricorso al “soccorso istruttorio”

Nella Sentenza n. 3079 del 8 maggio 2018 del Tar Campania, la questione controversa riguarda l’omessa indicazione degli oneri per la manodopera, ovvero nel dettaglio se ciò determina l’esclusione dalla procedura, senza possibilità di ricorrere al “soccorso istruttorio”. I Giudici chiariscono che per le gare indette sotto l’egida del nuovo “Codice dei Contratti pubblici” (come la gara in esame), non sono più rinvenibili le condizioni perché possa darsi ingresso al “soccorso istruttorio” nell’ipotesi di omessa indicazione degli oneri di sicurezza aziendali e/o dei costi della manodopera. Ciò in quanto il nuovo “Codice

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

“Piattaforma certificazione crediti”: chiarimenti sulla comunicazione dei debiti non estinti nel 2015

Con il Comunicato 1° febbraio 2016, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha precisato che l’obbligo di comunicare i debiti

Offerte anomale: da verificare con riferimento anche al costo del lavoro

Nella Sentenza n. 4699 del 13 ottobre 2015 del Consiglio di Stato, Sezione Terza, i Giudici si esprimono in merito

Contenzioso: produzione in giudizio di documenti non presentati all’Amministrazione

La Corte di Cassazione, con la Sentenza n. 25334 del 28 novembre 2014, ha affermato che la sanzione dell’inutilizzabilità in