Omicron, Oms: “Presto per dire se sottovarianti più gravi”

Omicron, Oms: “Presto per dire se sottovarianti più gravi”

(Adnkronos) – “Stiamo assistendo a un aumento dei casi Covid segnalati” nella regione delle Americhe e in quella africana, “guidato dalle sottovarianti di Omicron”. Nello specifico, “gli scienziati sudafricani che hanno identificato Omicron alla fine dell’anno scorso, hanno ora segnalato altre 2 sottovarianti di Omicron, BA.4 e BA.5, come la ragione di un picco” registrato “nei casi in Sudafrica. È troppo presto per sapere se queste nuove sottovarianti possono causare malattie più gravi rispetto ad altre sottovarianti Omicron, ma i primi dati suggeriscono che la vaccinazione rimane protettiva contro malattie gravi e morte”. A fare il punto è stato il direttore generale dell’Organizzazione mondiale della sanità (Oms), Tedros Adhanom Ghebreyesus, oggi durante il briefing con la stampa, parlando delle new entry nella famiglia della variante di Sars-CoV-2 dominante, fra cui c’è anche quella che negli Usa è additata come la responsabile dell’aumento di contagi (e dell’innalzamento del livello di allerta) a New York, BA.2.12.1.  


Related Articles

Plusvalenze calcio, ecco perché club e dirigenti ‘innocenti’: la sentenza

(Adnkronos) – E’ impossibile stabilire quanto vale o costa un calciatore nel calciomercato: ecco perché il processo plusvalenze si è

Covid oggi Calabria, 32 contagi: bollettino 15 luglio

Sono 32 i contagi da coronavirus in Calabria oggi, 15 luglio 2021, secondo i dati del bollettino della regione. I

Vaiolo delle scimmie, Speranza: “Teniamo alto livello di attenzione”

(Adnkronos) – “Teniamo alto il livello di attenzione” sul vaiolo delle scimmie, “grazie alla nostra rete di sorveglianza europea e

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.