Organi di revisione degli Enti Locali: è applicabile l’art. 6, comma 3, del Dl. n. 78/10

Organi di revisione degli Enti Locali: è applicabile l’art. 6, comma 3, del Dl. n. 78/10

Con la Delibera n. 155 del 21 ottobre 2015, la Corte dei conti Piemonte si esprime in merito alla corretta interpretazione dell’art. 6, commi 1 e 3, del Dl. n. 78/10. La disposizione in parola prevede che, “fermo restando quanto previsto dall’art. 1 comma 58 della Legge n. 266/05, a decorrere dal  1° gennaio 2011 le indennità, i compensi, i gettoni, le retribuzioni o le altre utilità comunque denominate, corrisposti dalle Pubbliche Amministrazioni di cui al comma 3 dell’art. 1 della Legge n. 196/09, incluse le Autorità indipendenti, ai componenti di Organi di indirizzo, direzione e controllo, Consigli di amministrazione e Organi collegiali comunque denominati ed ai titolari di incarichi di qualsiasi tipo, sono automaticamente ridotte del 10% rispetto agli importi risultanti alla data del 30 aprile 2010. Sino al 31 dicembre  2015, gli  emolumenti di cui al presente comma non possono superare gli importi risultanti alla data del 30 aprile 2010, come ridotti ai sensi del presente comma”. La Sezione ribadisce l’applicabilità agli Organi di revisione degli Enti Locali dell’art. 6, comma 3, del Dl. n. 78/2010.

Corte dei conti Piemonte – Delibera n. 155 del 21 ottobre 2015


Related Articles

“Covid-19”: stop agli ingressi in Italia ai cittadini provenienti da 13 Paesi considerati ad alto rischio

Con l’Ordinanza 9 luglio 2020, pubblicata sulla G.U. n. 172 del 10 luglio 2020, il Ministro della Salute, sentiti i

Dipartimento delle Finanze: pubblicato l’aggiornamento del “Simulatore Addizionale comunale Irpef”

È stato pubblicato in data 3 dicembre 2019 sul sito web del Dipartimento delle Finanze un Comunicato concernente l’aggiornamento dello

La Sentenza della Corte di Giustizia Ue sul trasferimento dei dati personali al di fuori del territorio europeo

Il trasferimento dei dati verso un Paese terzo può avvenire, in linea di principio, solo se il Paese terzo considerato