Pagamenti P.A. e Società pubbliche: scatta un nuovo blocco delle verifiche ex 48-bis, valido fino al 31 gennaio 2021

Pagamenti P.A. e Società pubbliche: scatta un nuovo blocco delle verifiche ex 48-bis, valido fino al 31 gennaio 2021

Con il Dl. n. 3/2021 del 15 gennaio 2021, in vigore dallo stesso giorno, sono stati nuovamente prorogati i termini di sospensione della riscossione coattiva di cui all’art. 68 del Dl. n. 18/2020 (“Decreto Cura Italia”).
In particolare, l’art. 1, comma 2 del citato Decreto ha posticipato il termine di sospensione di cui all’art. 68 del “Cura Italia”, dal 31 dicembre 2020 al 31 gennaio 2021.

Poiché l’art. 153 del Dl. n. 34/2020 (“Decreto Rilancio”) richiama lo stesso periodo di sospensione di cui all’art. 68, comma 1, del “Decreto Cura Italia”, anche le verifiche di cui all’art. 48-bis del Dpr. n. 602/73 sono state sospese fino allo stesso termine del 31 gennaio 2021, come già, da oggi, riportato sul sito di “Acquistinretepa”.
Inoltre, come precisato dall’ultimo periodo del comma 4, dell’art. 1, del Dl. n. 3/2021 “alle verifiche di cui all’articolo 48-bis, comma 1, del decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 602, effettuate nello stesso periodo (cioè dal 1° gennaio 2021 al 15 gennaio 2021) si applicano le disposizioni dell’articolo 153, comma 1, secondo periodo, del decreto-legge n. 34 del 2020, convertito, con modificazioni, dalla legge n. 77 del 2020”.

Quindi, anche le verifiche eventualmente effettuate tra il 1° gennaio 2021 e il 15 gennaio 2021, per le quali l’agente della riscossione non abbia ancora notificato l’ordine di versamento previsto dall’art. 72-bis del Dpr. n. 602/1973, resteranno prive di ogni effetto, con la conseguenza che i “soggetti pubblici” di cui all’art. 48-bis, procederanno al pagamento a favore del beneficiario.


Related Articles

Imposta di registro: determinazione della base imponibile per i trasferimenti coattivi di immobili ad uso abitativo

L’Agenzia delle Entrate – Direzione centrale Normativa, con la Risoluzione n. 95/E del 3 novembre 2014, in risposta ad un’istanza

“Piano di prevenzione della corruzione”: le Società in controllo pubblico sono tenute ad adottarlo anche se dotate di “Modello 231”

Il Ministero dell’Economia e delle Finanze e l’Autorità nazionale Anticorruzione hanno diffuso il 23 dicembre 2014 un Documento con il

“Covid-19”: le indicazioni della Protezione civile per la semplificazione dei procedimenti amministrativi di Polizia mortuaria

Il Dipartimento della Protezione civile ha emesso l’Ordinanza n. 664 del 18 aprile 2020, pubblicata sulla G.U. n. 105 del

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.