Partecipate: al via la rilevazione dei Provvedimenti di revisione periodica e del Censimento delle partecipazioni e dei rappresentanti

Partecipate: al via la rilevazione dei Provvedimenti di revisione periodica e del Censimento delle partecipazioni e dei rappresentanti

Con un Avviso pubblicato in data 2 marzo 2020 dal Mef – Dipartimento del Tesoro, è stata data notizia dell’avvio, per le Amministrazioni pubbliche e gli altri soggetti tenuti all’adempimento, attraverso l’applicativo “Partecipazioni” del Portale Tesoro https://portaletesoro.mef.gov.it, dell’obbligo di comunicazione:

  • dei dati relativi alla revisione periodica delle partecipazioni pubbliche e alla relazione sull’attuazione del precedente “Piano di razionalizzazione” (art. 20, commi 1 e 2 e comma 4, del Dlgs. n. 175/2016 – “Testo unico in materia di società a partecipazione pubblica” – “Tusp”);
  • delle informazioni sulle partecipazioni e sui rappresentanti in Organi di governo di Società ed Enti al 31 dicembre 2018 (art. 17 del Dl. n. 90/2014).

Il Sistema resterà aperto per l’invio delle comunicazioni fino al 15 maggio 2020.

L’applicativo “Partecipazioni” è stato appositamente sviluppato, già dallo scorso anno, per integrare gli adempimenti informativi introdotti dal Tusp con quelli del Censimento annuale sulle partecipazioni pubbliche e sui rappresentanti, condotto dal Dipartimento del Tesoro e condiviso con la Corte dei conti. Da quest’anno inoltre verranno acquisite, per la prima volta, anche le informazioni contenute nella relazione sullo stato di attuazione del precedente “Piano di razionalizzazione adottato”.

Pertanto, le Amministrazioni individuate ai sensi dell’art. 2, comma 1, lett. a) del Tusp (Amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del Dlgs. n. 165/2001, i loro Consorzi o Associazioni per qualsiasi fine istituiti, gli Enti pubblici economici e le Autorità di Sistema portuale) sono tenute a comunicare, per le partecipazioni oggetto di revisione periodica, le informazioni richieste per il Censimento annuale delle partecipazioni detenute al 31 dicembre 2018, nonché le ulteriori informazioni rilevanti per la verifica del rispetto del Tusp (esito della revisione, stato di attuazione del precedente “Piano di razionalizzazione”) e devono altresì caricare dell’applicativo i Provvedimenti adottati ai sensi dell’art. 20 del Tusp.

Ai fini della trasmissione del Provvedimento alla Struttura per l’indirizzo, il controllo e il monitoraggio di cui all’art. 15 del Tusp, deve essere utilizzato esclusivamente l’applicativo “Partecipazioni”.

Resta fermo invece l’obbligo di comunicazione alla competente Sezione della Corte dei conti ai sensi dell’art. 20, comma 3, del Tusp.

Elementi di novità inserite all’interno dell’applicativo riguardano:

  • l’implementazione di nuove funzionalità per rilevare informazioni sulle partecipazioni dirette comunicate nel Censimento precedente o risultanti dal Registro delle imprese e non dichiarate per la rilevazione in corso;
  • ai fini del Censimento annuale, la richiesta di comunicazione dei dati delle sole partecipazioni indirette di primo livello detenute attraverso Società o Organismi controllati.

Le Amministrazioni devono comunicare le partecipazioni in soggetti di forma giuridica non societaria (es. Fondazioni, Consorzi, Aziende speciali, ecc.) e le informazioni relative ai propri rappresentanti in Organi di governo di Società ed Enti, partecipati o meno.

Per entrambi i richiamati adempimenti, è previsto l’obbligo di comunicazione anche in caso di assenza di dati, prestando esplicita dichiarazione da inoltrare attraverso l’applicativo.

Nel caso di Amministrazioni soggette al Tusp deve essere caricato a sistema il Provvedimento, adottato dall’Organo competente, attestante la non detenzione di partecipazioni in società.

Per la compilazione delle schede l’Applicativo non richiede, come noto, l’inserimento dei dati già acquisiti da Registri ufficiali (InfoCamere, Punto Fisco) o inseriti a sistema da altro utente che ha censito la partecipata per primo. L’Applicativo inoltre esegue un controllo delle quote di partecipazione inserite a sistema su una stessa partecipata per evitare lo sforamento del 100%. A tal fine, il Dipartimento raccomanda di prestare la massima attenzione nell’inserimento delle informazioni, per non compromettere la corretta comunicazione dei dati da parte di altre Amministrazioni.

Sul sito del Dipartimento del Tesoro e nella home page dell’Applicativo “Partecipazioni” (Area riservata ai soli utenti abilitati) sono disponibili gli “Indirizzi per gli adempimenti relativi alla Revisione e al Censimento delle partecipazioni pubbliche”, le Istruzioni operative, nonché l’ulteriore documentazione utile per la comunicazione.

Richieste di supporto alla comunicazione dei dati attraverso l’Applicativo “Partecipazioni” possono essere inviate per posta elettronica a: supportotematicopatrimonio@mef.gov.it.

Per problemi di accesso all’Applicativo è disponibile la funzionalità “Richiesta Assistenza” sulla Home page del Portale Tesoro https://portaletesoro.mef.gov.it.


Related Articles

“Spending review 2014-2017”: i risparmi conseguiti negli Enti Locali sono il 17% del totale

La revisione della spesa pubblica ha prodotto, nel periodo 2014-2017, risparmi pari a 29,9 miliardi di Euro. A questa riduzione

Riposi compensativi: nessun limite temporale previsto dalla Contrattazione per la loro fruizione in assenza della “banca-ore”

L’Aran ha recentemente risposto ad un quesito (Orientamento applicativo Ral_1964 del 20 marzo 2018), fornendo chiarimenti in merito alla possibilità

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.