“Pcc”: attiva la funzione per la comunicazione di assenza posizioni debitorie

“Pcc”: attiva la funzione per la comunicazione di assenza posizioni debitorie

Con una Nota pubblicata sul Portale istituzionale della “Piattaforma certificazione crediti” il 16 gennaio 2017, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha comunicato l’avvio di una nuova funzione per la comunicazione di assenza posizioni debitorie.

La funzione è legata alla disposizione di cui all’art. 7, comma 4-bis,del Dl. n. 35/2013 (c.d. “Decreto Sblocca debiti”), che prevede che entro il 30 aprile di ogni anno le P.A. comunichino l’elenco completo dei debiti certi, liquidi ed esigibili alla data del 31 dicembre dell’anno precedente.

In proposito, occorre ricordare che tale obbligo è assolto dalla comunicazione di scadenza mensile prevista dall’art. 7-bis, comma 4, del medesimo Decreto (introdotto dall’art. 27 del Dl. n. 66/14, c.d. “Decreto Irpef”). Ricordiamo infatti che, in base alla suddetta norma, le Amministrazioni devono comunicare attraverso la “Piattaforma elettronica per le certificazioni”, entro il 15 di ogni mese, i dati relativi ai debiti non estinti, certi, liquidi ed esigibili per somministrazioni, forniture e appalti e obbligazioni di prestazioni professionali, per i quali, nel mese precedente, sia scaduto il termine di decorrenza degli interessi moratori ex art. 4 del Dlgs. n. 231/02.

La nuova funzione messa a disposizione dovrà quindi essere utilizzata qualora al 31 dicembre 2016 non risultino posizioni debitorie aperte. Da un punto di vista operativo, la procedura potrà essere attivata già da subito senza aspettare il 30 aprile ed è molto semplice: è sufficiente identificarsi al sistema con le proprie credenziali e cliccare sulla voce in alto “Ricognizione debiti”, poi dal menù a tendina selezionare “Elenco delle comunicazioni di assenza di posizioni debitorie”.

All’interno della pagina selezionata verranno visualizzate tutte le comunicazioni di assenza di posizioni debitorie prodotte dal Comune e in alto a destra si trova un tasto funzione denominato “nuova comunicazione di assenza posizioni debitorie – ricognizione anno 2017” che, attivato, produce automaticamente il documento richiesto e lo firma mediante una firma digitale massiva messa a disposizione dal Sistema e lo registra in “Piattaforma”.

Si rammenta che il documento prodotto dall’Ente mediante le funzioni messe a disposizione dal Sistema “Pcc” è un documento amministrativo dell’Ente e come tale dovrà essere scaricato e lasciato agli atti mediante la registrazione nel Sistema documentale/Protocollo informatico dell’Ente.


Related Articles

Visite mediche di controllo domiciliare: al via il nuovo Servizio Inps per la variazione dell’indirizzo di reperibilità

L’Inps, con la Circolare n. 106 del 23 settembre 2020, ha reso noto che è disponibile sul proprio Portale telematico

Iva: l’opzione per la separazione delle contabilità tra imponibili ed esenti è possibile anche nell’ambito dello stesso Codice Ateco

L’Agenzia delle Entrate, con la Risposta all’Istanza di Interpello n. 29 del 17 gennaio 2022, ha fornito chiarimenti in ordine

Fascicolo Sanitario Elettronico: violazione della privacy per l’erroneo inserimento di un referto relativo a un paziente omonimo

Nel provvedimento del Garante Privacy n. 141/2020, una struttura sanitaria aveva notificato di aver riscontrato un data breach consistito nell’inserimento,