Personale: compatibilità di incarichi di revisione economico-finanziaria con lo status di dipendente di Ente Locale

Personale: compatibilità di incarichi di revisione economico-finanziaria con lo status di dipendente di Ente Locale

Nella Delibera n. 91 del 26 luglio 2018 della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di perfezionare l’assunzione di un dipendente a tempo pieno e indeterminato, mediante scorrimento di graduatoria, qualora il soggetto interessato abbia in corso incarichi di revisione economico-finanziaria presso alcuni Enti variamente distribuiti sul territorio regionale.

La Sezione ha chiarito che, fermo restando il rispetto dei vincoli previsti dall’art. 236 del Dlgs. n. 267/00 (Tuel), la decisione circa la compatibilità o meno allo svolgimento dei suddetti incarichi con il lavoro presso l’Ente rientra nell’esclusiva discrezionalità della Pubblica Amministrazione. Nella fattispecie, la peculiarità del quesito posto risiede nel fatto che gli incarichi sussistono prima dell’annunciata assunzione del dipendente a tempo indeterminato. A tal fine, sarà compito dell’Amministrazione effettuare un preventivo complessivo vaglio di tutti gli incarichi esterni “già in corso di svolgimento” affinché, nel loro insieme, non interferiscano con l’orario di lavoro, con lo svolgimento della complessiva e necessaria attività del dipendente pubblico e che non risultino incompatibili. Successivamente all’assunzione, spetterà all’Ente valutare ed autorizzare ogni singolo incarico, ex art.53, comma 7, del Dlgs. n. 165/2001.


Related Articles

Produzione estratto di ruolo con la relata di notifica: è prova dell’avvenuta notifica della cartella di pagamento

Corte di Cassazione, Sezione V, Sentenza n. 6913 del 17 marzo 2017   Per la Corte di Cassazione, il Concessionario

Personale P.A.: via libera della Cassazione agli arresti domiciliari per l’assenteista abituale

Nella Sentenza n. 3289 del 26 gennaio 2016 della Corte di Cassazione, agli indagati è stato contestato, con riguardo al

Tarsu: le tariffe sono illegittime se non corrispondono alle categorie omogenee

Nella Sentenza n. 2199 del 25 giugno 2015 della Ctp Lecce, un Comune ha violato le disposizioni di cui all’art.

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.