Piani razionalizzazione spesa: i risparmi possono essere destinati a Contrattazione integrativa solo se usati per incrementare produttività

Piani razionalizzazione spesa: i risparmi possono essere destinati a Contrattazione integrativa solo se usati per incrementare produttività

Nella Delibera n. 2 del della Corte dei conti Piemonte, un Sindaco chiede un parere sulla possibilità di integrare le risorse finanziarie variabili destinate alla Contrattazione decentrata integrativa per l’anno 2016 superando il corrispondente importo determinato per l’anno 2015 (tetto di spesa) a seguito di economie di spesa derivanti dall’attuazione di “Piani triennali di razionalizzazione e riqualificazione della spesa”.

La Sezione rileva che la Delibera n. 34/16 della Corte dei conti, Sezione Autonomie, statuisce che le economie derivanti dall’attuazione dei “Piani triennali di razionalizzazione e riqualificazione della spesa”, di cui all’art. 16, commi 4 e 5, del Dl. n. 98/11, sono escluse dal tetto di spesa previsto per il trattamento accessorio del personale dall’art. 1, comma 236, della Legge n. 20/15, a condizione che conseguano a specifiche iniziative volte al raggiungimento di puntuali obiettivi di incremento della produttività individuale del personale interno all’Amministrazione da realizzare mediante il diretto coinvolgimento delle unità lavorative in mansioni suppletive rispetto agli ordinari carichi di lavoro.


Related Articles

Dirigente pubblico: il demansionamento illegittimo comporta il risarcimento del danno

Nella Sentenza n. 56 dell’8 gennaio 2015 della Corte di Cassazione, la questione controversa riguarda l’assegnazione del Dirigente dei Servizi

Enti Territoriali: equilibri di bilancio

Nella Delibera n. 102 del 20 dicembre 2019 della Corte dei conti Trentino Alto Adige (Trento), viene chiesto un parere

Unione di Comuni: ricollocamento del personale in caso di recesso di un Comune aderente

Nella Delibera n. 118 del 10 dicembre 2020 della Corte dei conti Emilia Romagna, un Comune ha chiesto un parere