“Piattaforma crediti commerciali”: nuove funzionalità di comunicazione dei pagamenti massivi

“Piattaforma crediti commerciali”: nuove funzionalità di comunicazione dei pagamenti massivi

Con una Nota pubblicata il 2 luglio 2019 sul sito “Piattaforma dei crediti commerciali” (http://crediticommerciali.mef.gov.it/CreditiCommerciali/home.xhtml), il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha informato gli utenti che, al fine di allineare i dati trasmessi telematicamente dei relativi stock dei debiti commerciali con quelli dei singoli sistemi contabili di ciascun Ente, dalla seconda metà del mese di luglio 2019 verrà introdotta una modalità semplificata per la registrazione dei pagamenti relativi alle fatture emesse dai fornitori e pagate dall’Ente entro il 31 dicembre 2017.

Come indicato da Ifel in un Comunicato pubblicato sul proprio sito nella stessa data, detta funzione, denominata “Caricamento pagamenti massivi” (“Cpm”) agevolerà gli adempimenti di allineamento consentendo agli Enti di comunicare la sola informazione di avvenuto pagamento (senza necessità di specificare le ulteriori informazioni richieste dalla procedura ordinaria), con riferimento alle fatture ricevute fino all’esercizio 2017 e pagate non oltre la data del 31 dicembre 2017.

Ciò nell’ottica di agevolare l’attuazione di quanto previsto dal comma 861 della Legge n. 145/2018 (“Legge di bilancio 2019”) che prevede che, ai fini dell’applicazione, a partire dal 2020, dell’obbligo di accantonamento al “Fondo di garanzia debiti commerciali”, i tempi di pagamento e di ritardo saranno calcolati esclusivamente sui dati della “Pcc”.


Related Articles

Diritto di accesso dei Consiglieri comunali

Nella Sentenza n. 1745 del 27 settembre 2017 del Tar Puglia, un Consigliere comunale presenta con Pec un’istanza di accesso

Patto di stabilità interno: applicazione sanzioni per le violazioni relative all’anno 2013

Il 18 settembre 2014 il Ministero dell’Interno, Direzione centrale della Finanza locale, con un Comunicato riportato sul proprio sito internet,

Processo tributario: equa riparazione

Nella Sentenza n. 4282 del 3 marzo 2015 della Corte di Cassazione, la disciplina dell’equa riparazione per mancato rispetto del

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.