“Pnrr”: i Sindaci metropolitani chiedono una riduzione dei passaggi formali e burocratici dell’iter del “Pnrr”

“Pnrr”: i Sindaci metropolitani chiedono una riduzione dei passaggi formali e burocratici dell’iter del “Pnrr”

Il 16 novembre 2021 si è tenuto il Coordinamento Anci delle Città metropolitane presieduto dai Sindaci Antonio Decaro, Presidente dell’Anci, e Dario Nardella, Coordinatore delle Città metropolitane per l’Anci.

Durante il Coordinamento è stato deciso di rilanciare la richiesta da parte dei Comuni di ridurre al minimo i passaggi formali e burocratici dell’iter del “Pnrr”.

Si tratta di aspetti procedurali indispensabili a realizzare il “Piano” stesso, cui si aggiungono richieste relative a ulteriori semplificazioni e allo sblocco del 100% del turnover anche per il personale dipendente delle Città metropolitane. 

Come si può leggere dal Comunicato-stampa di Anci, “i Sindaci delle Città metropolitane richiamano l’attenzione del Governo sulle modalità di attuazione delle opere e sulla necessità di strumenti innovativi di supporto alle grandi città nella gestione di un numero mai visto prima di cantieri concentrati in pochi anni. È necessario razionalizzare le procedure di assunzione straordinaria del personale a tempo determinato per le opere finanziate dal ‘Pnrr’ e omogeneizzare il più possibile le procedure straordinarie con quelle ordinarie, per evitare all’interno dei Comuni il caos amministrativo e gestionale”.

I Sindaci metropolitani inoltre rilanciano le proposte dell’Anci di riformare le norme sulla ineleggibilità e sul limite del mandato dei Sindaci, e quelle sulle responsabilità in materia di abuso d’ufficio per gli Amministratori locali. In particolare, i Sindaci delle Città metropolitane sottolineano che la figura del Sindaco, nonostante la forte esposizione pubblica, è l’unica tra tutte le cariche politiche a subire il limite dell’incandidabilità al Parlamento e ad avere un tetto al numero dei mandati: una disparità di trattamento che appare illogica e perfino incostituzionale e contribuisce a indebolire l’immagine e il ruolo del Sindaco in una fase di grandi e anzi accentuate responsabilità al servizio delle proprie comunità.

È intenzione dei Sindaci infine chiedere un incontro al Presidente del Consiglio.


Related Articles

“Ddl. Bilancio 2022”: il quadro delle principali novità di interesse per Enti Locali e Società pubbliche

È stato trasmesso al Senato della Repubblica (AS 2448) il “Disegno di legge di bilancio di previsione dello Stato per

Messa in sicurezza edifici scolastici: il Miur proroga i termini di aggiudicazione dei mutui Bei

E’ stato pubblicato sulla G.U. n. 181 del 20 luglio 2020 il Dm. Miur n. 34 del 12 giugno 2020,

Edilizia scolastica: stanziati 5 milioni per 500 biblioteche innovative

Con una Nota pubblicata nei giorni scorsi la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha reso di aver stanziati 5 milioni

No comments

Write a comment
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.