Principi contabili: Faq armonizzazione Arconet n. 25 e n. 26 – Determinazione del “Fondo crediti di dubbia esigibilità”

Principi contabili: Faq armonizzazione Arconet n. 25 e n. 26 – Determinazione del “Fondo crediti di dubbia esigibilità”

In data 26 ottobre 2017 sono state pubblicate sul sito istituzionale di Arconet 2 nuove Faq – la n. 25 e la n. 26 – relative alla determinazione del “Fcde” da stanziare nel bilancio di previsione 2018, esplicative di quanto riportato nell’esempio n. 5 del Principio contabile applicato concernente la contabilità finanziaria, Allegato n. 4/2 al Dlgs. n. 118/11.

Rammentiamo che l’esempio n. 5, rubricato “Determinazione del ‘Fondo crediti di dubbia esigibilità’”, dopo aver indicato le finalità dell’accantonamento a “Fcde” – fondo rischi diretto ad evitare squilibri gestionali per il finanziamento di spese esigibili

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Procedure concorrenziali: modalità necessaria di acquisizione dei beni e servizi strumentali

Nella Sentenza n. 2291 del 7 maggio 2015 del Consiglio di Stato, i Giudici osservano che l’art. 4, comma 7,

Iva: la rilevanza dei canoni di concessione di beni (e servizi) è legata principalmente al concetto di distorsione di concorrenza

  Con riferimento alla problematica in oggetto, relativa all’attribuzione o meno della rilevanza Iva ai canoni di concessione di beni

Imposta sulla pubblicità: vi è soggetto il messaggio pubblicitario esposto all’interno di un centro commerciale

Nella Sentenza n. 321 del 2 febbraio 2017 della Ctr Milano, un Concessionario per la riscossione della Imposta comunale sulla