Principio di invarianza della soglia di anomalia e delle medie delle procedure

Principio di invarianza della soglia di anomalia e delle medie delle procedure

Non trova applicazione in caso di mera proposta di aggiudicazione

Nella Sentenza n. 269 del 13 luglio 2020 del Tar Latina, i Giudici chiariscono che il Principio di invarianza della soglia di anomalia delle offerte e delle medie delle procedure, stabilito dall’art. 95, comma 15, del Dlgs. n. 50/2016, non trova applicazione con riferimento ad assetti non definitivi, soggetti a riserva di verifica dei requisiti da parte delle Stazioni appaltanti. I Giudici specificano che il Principio citato (secondo cui ogni variazione che intervenga, anche in conseguenza di una Pronuncia giurisdizionale, successivamente alla fase di ammissione, regolarizzazione o esclusione delle offerte,

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Elezioni: la trasmissione dei rendiconti delle spese anticipate dai Comuni diventa telematica

Il Ministero dell’Interno – Direzione centrale della Finanza locale, ha dato il via a nuove modalità di trasmissione dei rendiconti

Area acquistata per la realizzazione di un edificio di culto: illegittima la Delibera comunale che ne modifica la destinazione

Nella Sentenza n. 663 del 1° giugno 2020 del Tar Toscana, i Giudici chiariscono che è illegittima la Delibera che

Canone concessorio stradale: alle occupazioni del sottosuolo non è applicabile

Nella Sentenza n. 226 del 6 aprile 2017 del Tar Lazio, una Società gestisce in regime di concessione il “Servizio

Non ci sono commenti per questo articolo

Scrivi un commento
No Comments Yet! You can be first to comment this post!

Only registered users can comment.