Principio onnicomprensività retribuzione dipendenti pubblici: non esclude compensi incentivanti per gli atti di pianificazione

Principio onnicomprensività retribuzione dipendenti pubblici: non esclude compensi incentivanti per gli atti di pianificazione

Nella Delibera n. 55 del 3 agosto 2017 della Corte dei conti Friuli Venezia Giulia, viene chiesto un parere in materia di compensi incentivanti per gli atti di pianificazione elaborati dall’Ufficio comunale di urbanistica. La Sezione conferma il principio di onnicomprensività della retribuzione, applicabile a tutti i dipendenti pubblici in virtù del principio di esclusività, sancito dall’art. 98 della Costituzione, nonché delle specifiche previsioni contenute nelle norme generali sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle Amministrazioni pubbliche di cui al Dlgs. n. 165/01.

Viene però evidenziato come tale principio non escluda la corresponsione di ulteriori compensi incentivanti previsti espressamente dalla legge.

Per vedere questi contenuti è necessario essere registrati. Premere Login per accedere o per attivare un abbonamento gratuito di prova.

Related Articles

Falcomatà: “Pnrr sia occasione per colmare gap Nord-Sud, criterio spesa storica implica discriminazione data dal luogo di nascita”

Il Pnrr è una sfida che va governata da punto vista politico ma che deve coinvolgere anche altre professionalità e

Riscossione: si possono notificare avvisi di accertamento all’estero a una Srl che sposta la sede legale lasciando una forte situazione debitoria?

Il testo del quesito: “Se una Srl sposta la sede legale all’estero, e chiude la sede locale in Italia, lasciando

Aiuti e contributi pubblici: obbligo di pubblicazione entro il 30 giugno

Scatta “l’ora x” per la pubblicazione degli aiuti e dei contributi pubblici ricevuti. Infatti, l’art. 1, commi da 125 a